Utente 568XXX
Buonasera Dottore!
Vorrei ChiederLe alcune delucidazioni.
Il mio ragazzo (31 anni,corporatura normale) avverte molto spesso il bisogno di urinare e capita di frequente che,durante i rapporti sessuali,debba fermarsi per perdita d'erezione in quanto avverte stimolo d'urinare.Ultimamente,poi,a volte avverte bruciore al glande con conseguente arrossamento.Dopo astensione dai rapporti per qualche giorno e applicazione locale di crema idratante intima il fastidio passa.
Questi eventi a volte lo stressano psicologicamente e gli creano ansia poichè in quanto uomo si sente "inadeguato".
Alla luce di tali problemi il medico gli ha prescritto un tampone vaginale con i segg. risultati:



ureoplasma uretrale NEG.
gardnerella uretr. NEG.
clamidia trach. uretrale NEG.
micoplasma hom. NEG.


TAMPONE URETRALE + ABG

amoxicillina + ac. clavul. +++
fosfomicina +++
cefixime -
trimethoprim + sulfam. ++
netilmicina ++
nitrafurantoina +++
norfloxacina ++
piperacillina +

Si isolano numerose colonie di Escherichia Coli e Stafilococco

Coltura per monilia NEG.
Trichomonas NEG.



Alla luce di questi risultati il medico del mio ragazzo gli ha prescritto terapia antibiotica.

Quello che io ora vorrei chiederLe é:

1)c'è qualcosa di preoccupante tra i risultati di tali analisi?
2)è il caso che anche io mi sottoponga a terapia antibiotica avendo noi rapporti non protetti in quanto io prendo la pillola?
3)è il caso di usare il preservativo durante i prossimi rapporti per evitare di contrarre nuovamente l'un l'altro l'infezione?

Scusi la numerosità delle domande,e in attesa di una Sua risposta.La ringrazio vivamente!!!

Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
corretto l' atteggiamento del suo medica che ha visitato in diretta il fidanzato. Di qua però non posso dire poichè non posso visitarlo, se il problema deriva da infiammazione uretrale e/o prostatica. Pertanto le consiglio di seguire quanto detto dal curante, di proteggere rapporti mediante profilattico, e qualora la sintomatologia dovesse continuare per più di 6-7 gg di andare da un collega andrologo. Le consiglio inoltre una visita da suo ginecologo. Potrà semttere di proteggere i rapporti 15-20 gg. dopo la negativizzazione di esami. Faccia sapere se vuole.
[#2] dopo  
Utente 568XXX

Iscritto dal 2008
Un'ultima domanda Dottore.
Tale infezione,uretrale e/o prostatica,in caso ci fosse,potrebbe portare,se curata male,a ulteriori problemi tipo infertilità o impotenza?
Sa,siamo ragazzi giovani,con la voglia di formare in futuro una famiglia,quindi vorrei avere la serenità di poter avere una vita sessuale serena e la possibilità di procreare...
Grazie ancora per essere stato così disponibile e celere!

Saluti!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quando una infezione prostatica cronicizza ( enon so se sia prostatico il rpoblema del fidanzato) è come una suocera: non vuol andar via e dove mette naso.... . Ora non è il caso che si allarmi che si curano per bene, ma tenga presente quanto detto. E faccia sapere se vuole.
[#4] dopo  
Utente 568XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dottore.Sono qui per aggiornarLa sulla situazione.
Il mio ragazzo si è recato a visita da un urologo che gli ha prescritto Uroflussometria,esame delle urine con sedimento,esame delle urine + ABG,spermiogramma e spermiocoltura.Fra qualche giorno dovrebbe avere i risultati.
Ora Le vorrei chiedere una cosa.
Al momento dello spermiogramma io e il mio ragazzo eravamo in astinenza da 4 giorni,e lui,dopo masturbazione a casa,ha consegnato il campione di sperma in laboratorio dopo un'oretta dal momento dell'eiaculazione.Con i tempi ci siamo,o i risultati potrebbero risultare falsati poichè potrebbe essere trascorso troppo tempo?
Grazie per il Suo interessamento!
Saluti!
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora, le allego un link dedicato al suo problema, nulla di speciale se quello spermiogramma viene fuori alterato. Cerchi un lab che segua dettami WHO 1999.
e che faccia cose come comanda Dio. Scusi lo sfogo ma non ce l' ho con lei. In quel modo che ha fatto il fidanzato siamo tutti infertili.

http://www.giorgiocavallini.altervista.org/contenuto/spermiogramma.htm
[#6] dopo  
Utente 568XXX

Iscritto dal 2008
Dottore buonasera!
Le scrivo per riportarle i risultati di esame delle urine con sedimento,esame delle urine + Abg,spermiocoltura e spermiogramma eseguiti dal mio ragazzo per i problemi di cui Le avevo in precedenza parlato.


ANALISI DELLE URINE


colore :giallo paglierino
aspetto:limpido
ph:5.5
glucosio:assente
proteine:assenti
emoglobina:assente
corpi chetonici:assenti
bilirubina:assente
urobilinogeno:0.2 mg/dl
nitriti:assenti
peso specifico:1.019


ESAME MICROSCOPICO DEL SEDIMENTO

5-10 leucociti per campo alcune cellule basse vie detrito amorfo presente


URINOCOLTURA:nessuna carica batterica




LIQUIDO SEMINALE

aspetto:torbido
volume:1.7 ml
ph:8
fluidificazione:diminuita
viscosità:aumentata
numero spermatozoi:64milioni
numero tot per eiaculato:108.800.00
spermatozoi mobili all'emissione:60%
spermatozoi mobili a 2 ore dall'emissione:50%
morfologia:normale 85%
leucociti:rari
emazie:rare


SPERMIOCOLTURA

microrganismo:100.000 cfu/ml Escherichia coli (esccol)


Potrebbe essere così gentile da dirmi cosa ne pensa dei risultati,alla luce dei problemi del mio ragazzo?
Inoltre potrebbe dirmi se pensa sia il caso di ripetere lo spermiogramma in quanto,come le avevo detto,il campione è stato consegnato circa 1 ora dopo dall'eiaculazione?

Grazie mille anticipatamente!!

Saluti!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Car signorina,
chiedo scusa se magari son poco diplomatico: ma sorbole ci siamo fatti venire i calli alle dita a forza di scrivere che il prelievo per spermiogramma va fatto in loco e processato immediatamente. Così come è quei risultati dicono poco anche in tema di leucociti che potrebbero benissimo essere spermatozoi immaturi. Le consiglio di ripetere esame in laboratorio che segua i dettami del WHO 1999.
Comunque non vedo grosse alterazioni infiammatorie, tutto va riportao alla clinica, cioè a quanto si evince visitando il suo ragazzo.
[#8] dopo  
Utente 568XXX

Iscritto dal 2008
Dottore Lei fa bene ad essere magari poco diplomatico,è pur sempre un medico e deve dire le cose come stanno.Il mio è stato solo un riportarle i valori di analisi che nel frattempo il mio ragazzo aveva già eseguito.Provvederemo quindi in caso a ripetere questi esami in un centro maggiormente specializzato,e stavolta in loco.
Grazie.
Saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signorina,
la ringrazio della comprensione, ed assolutamente non la pigli su un piano personale, che ce l' abbiomo (noi di questo sito) con questi laboratori a dir poco approssimativi, in base ai cui referti gli infertili sarebbero tutti. La ringrazio ancora della comprensione e della attenzione. A disposizione per ricevere sue notizie.
[#10] dopo  
Utente 568XXX

Iscritto dal 2008
Ma Si figuri!Nulla di personale,assolutamente!
Spero di riaggiornarLa presto con nuove notizie.
Ancora grazie!
Alla prossima