Utente 682XXX
Ho sentito dire, che chi ha troppe eiaculazioni in una giornata,diventa sterile, è vero? O è solo una fesseria che gira in rete? Se è vero, quante eiaculazioni bisogna avere in un giorno per non rischiare la sterilita? Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
si tratta di una "fesseria" messa in giro da qualcuno di certo invidioso :o).
Non vi è nessun rapporto fra numero di eiculazioni giornaliere, sia con atto penetrativo che masturbatorio, ed infertilità.
Si goda in pieno la Sua sessualità.
Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 6823,

la capacità dei testicoli a produrre spermatozoi non è "indefinita" e quindi eiaculazioni ripetute portano alla emissione, progressivamente di un numero sempre inferiore di spermatozoi.
Per questo quando si richiede un esame dello sperma,il soggetto deve rimanere almeno 3-5 giorni senza eiaculare: una eiaculazione anche un giorno prima della esecuzione dell'esame lo potrebbe falsare in maniera importante ed è per tale motivo che alle coppie che cercano di avere una gravidanza si consiglia di avere rapporti "mirati" nel periodo ovulatorio della donna ma con cadenza bigiornaliera, mai rapporti troppo frequenti, piacevoli forse sì ma poco eficaci !!
Troppe eiaculazioni ravvicinate dimnuiscono la fertilità ma certo non producono sterilità del soggetto
cari saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
tanto per aggiungere una postilla al mio commento precedente. E' chiaro che se Lei si masturba 8 volte in 12 ore, pur raggiungendo sempre l'orgasmo, la quantità di liquido che emette con la eiaculazione diminuisce progressivamente, sino a ridursi anche a qualche goccia di elaborato delle formazioni glandulari annesse all'apparato genitale. Esiste anche la cosiddetta eiaculazione addirittura secca. E' altrettanto ovvio che il numero degli spermatozoi presenti nell'eiaculato diminuisce progressivamente. Ma questo stato temporaneo indotto dalla esaltata attività eiaculatoria non rende Lei infertile nè tantomeno sterile. Le faccio un esempio: se lei fa 20 km di marcia ovviamente accuserà una difficoltà funzionale della muscolatura degli arti inferiori, che senza usare termini scientifici, si definisce banalmente "stanchezza". Ciò non vuol dire però che Lei ha una patologia muscolare!!! L'indomani Lei è prontissimo a ripetere i 20 km di marcia.
Ancora un affettuoso saluto.
Prof. Giovanni MARTINO