Utente 988XXX
Ho 35 anni e da qualche mese ho cominciato ad avere dei problemi di erezione durante il rapporto con la mia partner. Questi problemi sono capitati di colpo, senza nessun preavviso, più o meno quando (mi sembra giusto dirlo) ho avuto una breve relazione con un'altra persona, con la quale però non ho riscontrato "anomalie" di questo tipo. Ho imputato questo deficit ad un problema di senso di colpa, ma continua a perseguitarmi in maniera fastidiosa, tanto che non riesco a vivere serenamente la mia vita sessuale come accadeva prima. Adesso quasi ogni volta che stiamo per fare l'amore mi irrigidisco come un tronco proprio perchè non so come andrà a finire. Aggiungiamo a questo il fatto che l'anno scorso ho avuto dei disturbi classificati di tipo ansioso, con dolori muscolari, tachicardie, insonnia, che fortunatamente adesso non ho più. Forse quello che mi ha portato (seppur brevemente) ad allontanarmi dalla mia partner è lo stesso motivo per cui ora ho questi problemi. Non so che fare, amo la mia compagna e vorrei tanto fare qualcosa per risolvere la situazione. Verso che tipo di soluzione vi sentireste di consigliarmi?

Grazie
Fabrizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

molto probabilmente le sue difficoltà sono su base emotiva.
Poichè ciò perdura da qualche mese le consiglio una valutazione andrologica, che consideri a 360 gradi la sua situazione e le possa indicare le strategie più efficaci e appropriate al suo caso per uscirne quanto prima.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concordo con il collega .. una disfunzione erettile sopraggiunta così improvvisamente è abbastanza probabile che sia su base psicogena ... ovviamente tale valutazione va confermata tramite una visita andrologica
[#3] dopo  
Utente 988XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio per la pronta risposta, effettuerò una visita per poter meglio identificare il problema.
[#4] dopo  
Utente 988XXX

Iscritto dal 2009
A proposito di questo, gentili dottori, sapreste indicarmi a quale centro rivolgermi nella zona del Veneto? Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

per la scelta dell'andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia, anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com