Utente 676XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 22 anni di Milano.
Da qualche giorno ho notato la comparsa di piccole bollicine rosse puntinate di bianco sul glande. Cercando un po' in giro su internet ho ipotizzato si tratti di una candidosi. Il fatto e' che nn pratico sesso da almeno 2 mesi tranne per un episodio di sesso orale di una settimana fa. Mi chiedo se e' possibile un contagio di questa forma. Premetto che si e' trattato di una partner occasionale.
Io sono siciliano di origine e purtroppo non posso fare una visita dal mio medico giu' e a milano le visite sono economicamente proibitive (almeno per uno studente come me). Ci sarebbe qualche terapia che non richieda prescrizione medica?
Grazie anticipatamente per le risposte

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente purtroppo per avere una terapia(che è cosa vietata dalle linee guida del sito e deontologicamente scorretta se non preceduta da visita reale)bisogna innanzitutto avere una diagnosi che non le può arrivare on line soprattutto in un campo come quello Dermato-Venereologico dove l'occhio la fa da padrone e la visita reale è di fondamentale importanza.Mettiamo solo ad esempio che nel suo caso quelle che per lei sono bollicine nella realtà sono manifestazioni virali e pertanto non una candidosi come lei asserisce, i danni che le si arrecherebbero con una terapia sbagliata.Il sesso orale può veicolare MTS(malattie sessualmente trasmesse)
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 676XXX

Iscritto dal 2008

Mi sono accorto che una sintomatologia simile e' presente anche nel cavo orale che presenta delle bollicine rosse talvolta puntinate di bianco
Sono seriamente preoccupato! Me ne sono accorto adesso controllandomi la bocca a causa di fastidi alle gengive che mi perseguitano da qualche tempo.
Puo' esserci correlazione tra gengivite e candidosi orale?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Non posso che ribadire l'importanza, anche in considerazione dele manifestazioni al cavo orale descritte ora,della visita Dermatologica per ottenere una diagnosi.In Dermatologia ci sono patologie che possono simultaneamente coinvolgere il distretto genitale e quello orale senza tirare in ballo la candidosi.
Cari saluti