Utente 529XXX
Cari Dottori mio padre ha 53 anni è invalido a gli arti inferiori, e circa 2 settimane fa ha avuto l' influenza con tosse molto secca è venuto il medico di famiglia gli ha controllato i polmoni e non aveva niente, era faringite. Da quando ha avuto l'influenza ha smesso di fumare (prima fumava 20 30 sigarette al giorno)e ha anke l' astinenza al fumo. Dopo che la febbre è calata (aveva 38° 39°C di febbre) è uscito di casa è gli mancava il respiro x un attimo dopo che ha bevuto l'acqua gli è passato. Dopo 2 settimane la tosse continua ad esserci xò con catarro e ieri gli è salita la febbre a 38°C ha preso la tacchipirina e gli è passata e non l'avuta più.
é da premettere che ha fatto una cura di antibiotico "Clauvill" e ieri il dottore di famiglia gli ha prescritto un'altro antibiotico "Agumentin" e delle capsule di "Erdotin". Vorrei sapere se è ancora l' influenza, o il fatto che non fuma più. Distinti Saluti aspetto una vostra risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Il ripresentarsi di febbre e sintomatologia respiratoria nei postumi di un'influenza richiede di necessità una rivalutazione clinica e, eventualmente, un rx del torace.
[#2] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
ma dottore può essere qualcosa di brutto??
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA:
stiamo parlando di influenza, faringite, bronchite, ecc...
[#4] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
dottori scusate la mia ignoranza ma mi potete far capire meglio gentilemente la ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Se per "brutto" lei intende malattie neoplastiche, cioè tumori, sulla base di quanto racconta e con i limiti di una valutazione a distanza (senza visita e accertamenti), non sembrano essere in questione malattie di questo genere.
E' opportuno e necessario tuttavia che suo padre resti sotto il controllo del Medico curante.
[#6] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio dottore mi ha levato un peso ke non dormivo più la notte grazie mille di nuovo molto gentile