Utente 708XXX
ho eseguito degli analisi più approfonditi alla prostata il risultato e stato che hanno riscontrato un infiammazione sul referto c'è scritto: prostata aumentata di volume e calcifica, iniziale 3° lobo, volume 38ml e peso 40gr.l'esame è stato eseguito con sonda sovrapubica di 3,5 mhz. prostata aumentata di volume e congesta. Presenza do grossolane e minime calcificazioni intraparenchimali, esito di vecchio processo flogistico meccanico da citus reservatus. EDEMA INTERSTIZIALE E PERIFERICO. Presenza di iniziale terzo lobo. Il profilo capsulare risulta attualmente regolare ed apparentemente integro. Allo stato attuale è per quanto è reso possibile dall'esame oggi eseguito il parenchima ghiandolare sembrerebbe privo di immagini focali con caratteristiche ecografiche di allarme. Vescicole seminali dsomogenee bilateralmente. vescica urinaria regolare e senza residuo urinario postminzionale.
spermiogramma SCA
VOLUME 1,5 ML
PH 0.80
AGGLUT. MISTE ASP.(+--)
BATTERI (+--)
SP/ML 98.100.000
MOTILITà 45/15/5/35
SWELLING TEST 79%
STR 2,8
MORFOLOGIA:
FORME NORMALI 15%
INDICE TERATOZOOSPERMIA 1.38
FRAMMENTAZIONE DNA 16%
Zn plas. 0.26
Zn intra 8.72
ac. Citrico 3.74
fruttosio 398
tamp. uretr. clamidia negativo
test stamey negativo
radicali liberi siero 315
att. antioss. siero 1.08
LPOP 6.80
ATT. ANTIOSS. L.S. 1.42
NORMALITA' RIPRODUTTIVA DEL SOGGETTO IN ESAME, PRESENZA COMUNQUE DI PROSTATOSI PROFESSIONALE CHE NON DETERMINA ALTERAZIONI A LIVELLO DELLA FUNZIONALITA' NEMASPERMICA. NORMALE LA BARIERA OSSIDANTE.
Quindi ora sto curando la prostata. I controlli a questo punto sono rivolti a mia moglie che facendo una ecografia interna, visita cinecologica etc. non si sono evidenziate infezioni e durante l'ecografia si vedeva l'ovulo che doveva essere fecondato. Il ginecologo ha effettuato un endrometriocultura dove è risultato solo enteroccocus feacalis d che abbiamo debellato.Questo mese abbiamo riprovato ma non riusciamo ancora a concepire. Il medico le dovrà eseguire una isterosalpingografia secondo lei gli accertamenti che ho effetuato e che mia moglie sta effettuando sono efficaci per avere una buona diagnosi. Le ricordo che noi abbiamo provato ad avere bimbi per 10 mesi e poi abbiamo riprovato dopo tanto questo mese. Ho bisogno di un suo parere
La ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

non concordo necessariamente sulla affermazione "normalità riproduttiva del soggetto in esame", ad esempio per il suo ridotto volume eiaculatorio.
Con riferimento anche al suo precedente post, si è fatto valutare da un Andrologo?
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
Le consiglio di eseguire la terapia prescritta, secondo alcuna letteratura, di fonte autorevole (Agarwal, Cleveland Reproductive Clinic), ma troppo recente per avere ricevuto conferme, una diminuzione e del potere antiossidante del plasma seminale potrebbere essere sufficiente a inficiare le possibilità riproduttive del maschio. Ottimo approccio. Probabilmente il mio atteggiamento "modernista" può risultare criticabile, ma condivido. Faccia sapere. Se vuole.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

in un caso come lei lo descrive non ci dovrebbero essere particolari problemi che debbano impedire una possibile fecondazione.
E' chiaro che per avere una gravidanza ci dovrebbero essere rapporti sessuali abbastanza frequenti, magari "mirati" nel periodo di supposta ovulazione della donna ( in genere tra il 10 ed 16 giorno del ciclo mestruale).
Se dopo un periodo di rapporti mirati ( ma non ossessivi!!) non riusciste a conseguire una gravidanza potrebbe valere la pena di consultare uno specialista andrologo per una più attenta valutazione del suo stato
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 708XXX

Iscritto dal 2008
grazie per i consigli comunque questo che vi ho inviato è un referto di un andrologo. PER LA SITUAZIONE DI MIA MOGLIE CHE VI HO SCRITTO ALLA FINE DELLA MAIL E' GIUSTO SOTTOPORLA A ESAMI PIU' APPROFONDITI?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
giri il suo post ai colleghi ginecologi, ne sanno di più di noi nel campo.
Faccia sapere come vanno le cose vuole.