Utente 427XXX
Gentili medici,
mio padre, anni 71, è affetto da epatocarcinoma non asportabile chirurgicamente e con restante fegato cirrotico.Il prossimo mese speriamo possa almeno iniziare una terapia palliativa con Yittrio90. Non riesco a trovare notizie che io sia in grado di capire su internet, qualcuno sa dirmi qualcosa su questa terapia? e' a base di flebo o pastiglie? sono alte davvero le probabilità di rallentare la amlattia grazie per il vostro tempo
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Forse troverà di più se cerca la SIRT (Selective Internal Radiation Therapy). Questa terapia consiste nell'infondere nell'arteria epatica delle particelle di Ittrio radioattivo che localizzandosi laddove c'è il tumore agirebbero contro di esso attraverso le radiazioni che l'Ittrio 90 emette.
Ho visto buoni risultati in molti pazienti anche con tumori metastatici al fegato.
Se pone le domande giuste ai medici che hanno proposto questa terapia potrà avere informazioni sul loro intento in funzione della localizzazione ed estensione del tumore.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2007
molte grazie dottore. proverò con questa nuova ricerca. grazie mille
[#3] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2007
Buon giorno,
mio padre, 71 anni, con epatocarcinoma di 13 cm e restante fegato cirrotico, pare possa essere trattato con questo farmaco yittrio90. Ho però sentito pareri discordanti su questo ritrovato. Un medico auspica il suo utilizzo e un naltro ha detto che ha visto casi in cui è risultato fatale, che se fosse suo padre non lo utizzeebbe. Capisco che sia nuovo e che non ci siano lunghe statistiche ma ha molti effetti collaterali? è dannoso e di poco effetto? Secondo voi tra chemioembolizzazione, sofarenib e yittrio90, quale ha meno effetti collaterali e risulta più efficace?
Grazie per la collaborazione e per il vostro tempo
[#4] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Non vorrei fare una cosa scorretta anche rispetto alle linee guida del sito. Tuttavia se mi è consentito, giusto perchè si tratta di una tecnica particolare ed anche poco diffusa, potrei segnalarle il centro che mi risulta abbia la più ampia esperienza e casistica ed al quale potrebbe rivolgersi per chiedere informazioni sui risultati e sui rischi della SIRT con Ittrio90. Si tratta dell'Ospedale S. Maria Goretti di Latina.
Sull'indicazione differenziale delle tre terapie che ha elencato, non mi posso esprimere perchè lo si può fare solo vedendo il paziente, le immagini radiologiche e gli esami di laboratorio.
[#5] dopo  
Utente 427XXX

Iscritto dal 2007
Gentile medico, la ringrazio molto, proverò a chiedere direttamente all'ospedale.