Utente 976XXX
Buonasera.Ho fatto esame elettromiografico per motivo:Parestesie 4 e 5 dito sn sospetta compr n. ulnare.Esame risultato - mononeuropatia ischemico -compressiva al gomito di grado medio grave.
Il medico di famiglia mi ha prescritto due capsule al giorno di Lyrica 75 mg; sono 15 giorni che seguo questa terapia con nessun miglioramento.
Ha indicazioni e consigli circa la terapia?
La ringrazio anticipatamente e le invio i miei saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile signore
lei sa che a distanza non e' possibile una diagnosi e una indicazione.
Il deficit alla mano va accuratamente valutato clinicamente per evidenziare tutte le altre possibili cause eventualmente concomitanti ( sia neurologiche dal rachide, allo stretto toracico al polso che ev. vascolari ecc.).
Ma SE la compressione e' solo al gomito e SE l'esame EMG davvero indica un quadro avanzato di questo tipo l'indicazione e' chirurgica. Con un gesto semplice risolvera' definitivamente il suo problema con una seduta operatoria in day surgery.
Ma sottolineo che la decisione finale spettera' al collega ortopedico o al chirurgo della mano/arto superiore che la visitera'.
Cordialmente
Dr.A.Valassina
[#2] dopo  
Dr. Antonio Zingale
28% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Se dagli studi elettrosiologici risulta un modesto rallentamento di conduzione del nervo ulnare al gomito e non vi sono deficit neurologici ( perdita di sensibilità e di forza al mignolo e anulare nonchè atteggiamenti strani di queste due dita) prima di sottoporsi ad un intervento è bene utilizzare delle ortesi, specie di notte, che limitino la flessione del braccio sull'avambraccio e che è la causa che agendo cronicamente le determina un ischemia del nervo ulnare.