Utente 640XXX
Buongiorno,

Circa 1 mese fa ho avuto un'influenza durata circa una settimana, con 38 di febbre, tosse, catarro, dolori ossei e via dicendo.

Curata con tachipirine, antistaminici per una settimana.

Febbre, catarro e disturbi sono spariti, ora, a distanza di 1 mese, mi sono rimasti una persistente tosse con un leggero catarro assicuara ad una sensazione di fastidio bronchiale e il naso gocciolante tutto il giorno, anche se in maniera molto meno intensa rispetto ad un raffreddore reale, cmq ho la sensazione di muco sia a livello nasale che bronchiale tutto il giorno, e continuo a tossire, anche se la tosse non mi da nessun tipo di dolore, o bruciore e non ho nessun fastidio rilevante a livello di gola.

Ma sempre questa tossetta continua, e questo muco, tutto il giorno
(la notte di meno)

Assumo fluimucil 600 una al giorno, ma per ora risultati zero, oltre ad avvertire una palese fluidificazione del muco, cmq l'irritazione a livello bronchiale e il muco dal naso continuano.

Vi ringrazio moltissimo per qualsiasi consiglio!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Il fluimucil e' indicato per sciogliere muco colloso, non per le tossette continue. Rischia solo di sciogliere il muco sbagliato, quello che protegge lo stomaco.

Le bronchiti, empiricamente, possono lasciare strascichi irritativi (mucosa infiammata che irrita il nervo e stimola riflesso tussigeno) o guarigioni non complete, che di solito si risolvono del tutto con la bella stagione.

Il consiglio e' di sospendere il fluimucil e cominciare il countdown per il 21 marzo.



[#2] dopo  
Utente 640XXX

Iscritto dal 2008
grazie del consiglio dottore, domani sospendero' il fluimucil.

Apparte attendere la bella stagione, non ha da consigliarmi qualche farmaco per ridurre questo sintomo persistente?

Grazie mille!
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Esistono farmaci che riducono il riflesso della tosse e smorzano il sintomo, ma vanno dati dal vivo dopo aver visto il paziente. Lei potrebbe avere anche un reflusso gastrico acido che irrita il retrofaringe e con un antitussigeno sopprimeremmo il sintomo senza aver fatto nulla per la causa del problema.

In ogni caso non sono farmaci da banco perche' contengono oppiacei (codeina), se la tosse e' invalidante deve giocoforza passare dal suo medico.