Utente 981XXX
giorno 2 febbraio 2009 sono stato operato per una fimosi SERRATA. Ho subito una rimozione di una parte di prepuzio, un taglio per allargarlo e una frenuloplastica.
l'intervento è passato subito, avevo una paura folle delle punture sul pene, e quindi mi hanno messo nella flebo dei forti sedativi, mi sono addormentato e non ho sentito le punture sul membro ;)
la parte che mi preoccupa e quella attorno il frenulo, ci sono delle vesciche, una in particolare è mezza staccata sanguina ed è molto appiccicosa :o
il glande è completamente scoperto, quindi credo che la pelle salirà su dopo che mi cadranno tutti i punti.
oggi mentre sono andato di corpo ho però avuto dei fastidi, sforzandomi il pene si è un po' allungato ed è schizzato del sangue dalla parte vicino l'incisione sul frenulo, che non è più al suo posto..., in tutti i punti è quindi affiorato del sangue :( , tra l'altro le garze le trovo sempre insanguinate, soprattutto sul frenulo che, dove è stato inciso, esce più sangue, ho bagnato le garze, le mutande e i pantaloni...
potete consigliarmi la medicazione? il medico mi ha prescritto solo dei lavaggi con amuchina diluita e il bendaggio , io però, dopo averlo lavato con amuchina, metto attorno la basa del glande, una garza di connettivina o fitostimolina, poi metto una garza sterile e cerotto. cosa mi dite, va bene? e quante volte devo farlo al giorno?
ultimo dubbio: il ghiaccio devo metterlo? non mi è stato proprio detto :|

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Caro Lettore,
il punto principale è capire se il sangue che esce è di quantità trascurabile oppure no.
L'unico modo adeguato per valutarlo è quello di farsi rivedere già domattina da chi l'ha operata. Intanto se c'è un sanguinamento attivo anche modesto può mettere del ghiaccio.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

questi sanguinamentei, in genere modesti, dovrebbero tendere a risolversi spontaneamente , comunque si rivolga all'ambulatorio della struttura ove è stato operato
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
allora il sangue lo ritrovo sulla garza, non esce di continuo.
il glande è tutto scoperto e sotto, tra la pelle e la base del glande, ci sono delle vesciche, tutte sono come la pelle del glande ma una è più gonfia, rosso sangue e appiccicosa, la garza si sporca sempre di un liquido giallino e un po' di sangue, mentre le altre vesciche sono stabili
possibile che abbiano sbagliato a mettere i punti? anche perchè questa vescica non mi sembra prorpio fissata, non è che si dovrà tagliare chirurgicamente?
[#4] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
avverto tirare e stringere l'anello prepuziale alla base del glande, sempra che il sangue faccia anche fatica, come se fosse una parafimosi, ora se ho questo problema col pene flaccido non oso immaginare a pene eretto...

vi ringrazio in anticipo per l'aiuto e le risposte ai miei dubbi, probabilmente molti ma bisogna considerare che ho 18 anni e per me è stata "toccata" una zona molto significativa
[#5] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
ma poi è normale che ci siano dei punti, oltre che sul frenulo e sotto la pelle(non li vedo), sul prepuzio? è come una strisciolina di pelle attaccata, tipo per allungarlo boh... e in questi punti se ho delle contrazioni diventano rosso sangue, il sangue lo vedo anche se provo a tirare di pochi mm il prepuzio(che è già sotto il glande)
poi ancora non ho capito come medicarlo, dopo già 3 giorni, prima lo lavavo spesso con acqua e amuchina, ora dopo aver urinato lo asciugo un po' e metto gentalyn beta, sempre tutto avvolto con garze connettivina e garze sterili


vi prego infinitamente di rispondere a tutte le mie domande
[#6] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
direi che la medicazione che lei attua va bene.
Per le mille domande che ci pone riguardo all'attuale aspetto del suo pene, ...PORTI PAZIENZA! Simo in pieno decorso postoperatorio, i tessuti sono gonfi, edematosi e non si può anticipare il risultato finale.
Faccia le sue considerazioni sui risultati dell'intervento non prima di un mese dall'intervento stesso. Ci faccia sapere allora
[#7] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Sono d'accordo con il Dott. Pescatori.
Non è possibile valutare i risultati dopo pochi giorni dall'intervento!

In questa fase vanno controllate soprattutto possibili complicanze quali sanguinamenti rilevanti ed affrontati con l'operatore che non deve esitare a contattare in questi casi.

Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
ho dimenticato di dirvi: dopo essere stato operato ho notato che il pene è più storto di prima!! cioè anche a riposo tende ancora di più a sinistra, poi la pelle di destra mi sembra minore rispetto al lato sinistro, immaginate allora in erezione...


P.S. sono passati più di 5 giorni, le vasciche sotto il glande iniziano a riassorbirsi ma ce nè una a sinistra del frenulo... in pratica sempra scollata, mi trasuda sempre un liquido giallino, fa male ed è molto sensibile, può essere che, poichè dopo avermi operato i medici mi hanno messo solo garze sterili(immaginate come si sono attaccate...bastava che mettessero delle fitostimoline o connettivina) e quando l'ho tolta si è un po' sollevata
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si mettono sempre garze sterile, quello che lei scrive si usa in genere per amncaze importanti di cute. Bagni la garza con acqua tiepida e vedrà che la cosa diviene facile. In ogni caso bisogna apsettare almeno tre settimane dopo chirurgia per poter valutare intervento.
[#10] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
gentili dottori,
sono gia passati 8 giorni ma la situazione non migliora... sotto il glande ci sono delle vesciche molto gonfie, una è di "carne" tipo glande, l'altra è tipo gelatinosa colore biancastro ed emette sempre siero, queste vesciche mi tengono la pelle del prepuzio tutta incastrata sotto di esse (ho subito una circoncisione parziale ma è da quando sono uscito dalla sala operatoria che ho il glande completamente scoperto e non riesco a far scendere il prepuzio, sembra "attaccato" da un lato in particolare, e poi è proprio impossibile farlo salire pere coprire il glande! la pelle poi è tutta riavvolta su se stessa e mi strozza un po' il glande)
vi prego di rispondermi perchè ho troppa ansia, tutti i medici che mi hanno visto e anche i familiari dicono che è un'operazione semplice ma non è così... io ho subito vari interventi in altre parti del corpo, anche complessi, ma mai sono stato così DISTRUTTO PSICOLOGICAMENTE, ho paura di deprimermi ed essere segnato per tutta la vita da questa operazione, non c'è istante che non ci penso e "invidio" chi ha un pene come ha fatto madre natura, tra l'altro l'astinenza è indescrivibile...
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi pare di leggere catastrofismo nelle sue parole, nonostante i nostri tentativi di tenerla di buon animo. Consulti il suo chirurgo e faccia sapere
[#12] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Caro Ragazzo,
deprimersi non sposta di 1 mm il problema.
Fermo restando che quanto descrive è compatibile con un decorso l'unica cosa da fare è quella di sentire il suo chirurgo.

Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
oggi sono stato dal chirurgo...
a quanto pare non dovevo lavarlo con amuchina ma con acqua e sapone ( nella cartella avevano scritto chiaramente lavare con amuchina...)
poi mi ha detto di cercare di far salire la pelle... potevano dirmelo prima ora la pelle è molto stretta e ho dei dolori molto forti per cercare di abbassare il prepuzio per farlo risalire(la pelle si è riavvolta su se stessa alla base del glande e poi mi è impossibile farla salire perchè dietro il glande è bloccata su due vesciche ENORMI)
visto che ho ancora tutti i punti è possibile che possano saltare? mi ha consigliato di usare una pomata anestetica, devo usare l'EMLA, la LUAN 1% o la LUAN 2.5% ??
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore se si son formate vesciche torni di nuovo. A volte comunque le prescrizioni vengono cambiate in corso d' opera.
[#15] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
quando il destino è avverso non c'è nulla da fare...
sono andato da un chirurgo andrologo per avere un parere sull'operazione, ha confermato i miei dubbi la pelle è stata cucita troppo stretta e non può risalire, è tipo una parafimosi e mi ha detto che mi dovrò sottoporre ad un altro intervento chirurgico per allargare il prepuzio.
ora ditemi come è possibile che un'operazione definita dai medici SEMPLICISSIMA porti il paziente a doversi rioperare? è peggio dire "non c'è nessun rischio si operi tranquillamente" e poi si hanno delle complicazioni...
sono DISTRUTTO se penso che devo ritornare in sala operatoria svengo e mi sale la depressione alle stelle, ora non sò più cosa fare, se forzare il prepuzio aiutandomi con la pomata LUAN o aspettare la prossima operazione.
sto troppo male, avevo finalmente trovato il coraggio di dirlo ai miei genitori, di affrontare l'operazione, ho passato i dolori del post operazione e ora dopo 10 giorni ho questa notizia... mi sento uno schifo.
[#16] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si faccia coraggio ed aqffronti con fiducia il suo iter. Faccia sapere se vuole.
[#17] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
L'unica cosa da fare in questo momento è guarire da questa operazione e poi vedere il da farsi.
Quindi vada avanti per la sua strada se ha problemi si rivolga al chirurgo che l'ha operata o al chirurgo andrologo che ha consultato dopo fino a guarigione e poi si vedrà.

Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
gentili dottori,
giorno 16 sono andato dal medico che mi ha operato e dice che è tutto a posto e che fra un mese sarò al 100%, attenderò con ansia questi 30 giorni...
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tutto è bene ciò che finisce bene, faccia sapere se vuole.
[#20] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Ottimo. Abbia fiducia!
[#21] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
cordiali dottori,
la situazione è degenerata... è da due giorni che la parte dove c'è una parte di pelle morta si è infiammata molto, tutto si è gonfiato, esce un po' di sangue, molto liquido ed è maleodorante, il dolore è molto ma molto acuto, credo sia una grave infezione, non capisco perchè il chirurgo che mi ha visitato qualche giorno prima non se ne sia accorto, anzi mi ha detto di togliere le garze farmi la doccia e far finta di avere un pene normale, ora io sono DISTRUTTO, dovete credermi non ho più la forza di lamentarmi per il dolore, e la sofferenza psicologica è inumana, la superficialità dei medici a cui mi sono rivolto mi genera solo rabbia e rancore, per loro sono io ad essere esagerato, dovrebbero vergognarsi, ho perso un mese di scuola, non esco ormai quasi mai di casa, sono profondamente depresso, e il dolore non fa che amplificare le cose, quando mi sono operato 20 giorni mi apsettavo si un decorso difficile ma che doveva risolversi in un mese, e quindi poter tornare alla vita normale.
poi nè i medici, nè i genitori capiscono quanto è difficile l'astinenza completa, non ce la faccio più AIUTATEMI MI SENTO SOLO IN UN ABISSO
[#22] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
è a quanto dice un post-operatorio difficoltoso. Se tale è la situazione consulti un collega in giornata e faccia sapere.
[#23] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
oggi sono andato dal chirurgo, e dopo avermi definito nuovamente ESAGERATO ha detto che è tutto normale, boh non sò più cosa credere, intanto metto genalyn beta, e assumo danzen5mg e tavanic 500mg
[#24] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Intanto le ha dato terapia antibiotica. Quindi ha agito da persona cosciente. Lasci stare l' esagerato, non si preoccupi per questo.
[#25] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
gentili medici,
vorrei un chiarimento:
io a quanto pare sono stato operato di circoncisione in stile PARZIALE (24 giorni fa), ma essendo fin dal primo giorno il prepuzio "bloccato" sotto il glande vorrei capire se è normale dato che tutti al risveglio dall'operazione si ritrovano il pene coperto dal preuzio, almeno in parte, mentre da me il prepuzio è prorpio sotto il glande e all'estremità ci sono i punti che tengono delle vesciche enormi.
ora non capisco perchè non riesco a far salire sù il preuzio, poi in erezione me lo sento molto stretto e non si sposta di un millimetro verso il basso, io ed uno specialista(andrologo) abbiamo subito sospettato una parafimosi, ma il chirurgo che mi ha operato sostiene che il decorso sia normale e debba antendere un altro MESE.

ora vorrei capire un po': può essere che il chirurgo abbia adottato una tecnica inconsueta che prevede un piccolo movimento del prepuzio, ma che rimanga sempre sul solco balano-prepuziale? o non è riuscito al 100% l'intervento?
non sò più cosa pensare

attendo le vostre risposte
grazie
[#26] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
putroppo non riesco a pensare se non a vedere. Di qua quello che posso capire è di postoperatorio complicatello, con notizie contraddittorie. Io sentirei una altra campana, se non non ci caviamo i piedi.
[#27] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
sono andato da un UROLOGO e (non voleva a dir la verità esporsi, ha detto semplicemente che l'intervento poteva essere fatto meglio) mi ha detto che dopo 26 giorni non è normale che i punti sia ancora quasi tutti al loro posto e che è stato utilizzato un materiale non adatto, infatti è troppo spesso, poi mi ha consigliato di andare da lui per farmeli togliere



P.S. ha visto il glande con sotto il prepuzio e dice che non è una parafimosi, ma che è stato tagliato quasi TUTTO IL PREPUZIO! in pratica(quando andranno via le vesciche) la pelle mi coprirà il glande per circa 0.5cm, a questo punto credo era meglio una circoncisione totale, non vedo molti benefici in un lembo di pelle così corto che sale e scende(anche se per adesso è stretto stretto sul solco sotto il glande)
[#28] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Intanto si è scartata l' ipotesi peggiore. La veda c osì
[#29] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
cari dottori,
oggi sono riuscito a masturbarmi, non è stato proprio piacevole perchè ho pochissimo prepuzio e si muove di poco e sulla zona del frenulo non ho nessun piacere, a differenza di prima che anche se avevo il glande coperto dal prepuzio, se stimolavo il frenulo era molto piacevole.
ho notato subito dopo del sangue rosso vivo su una vescica(è staccata, una parte è bianca, mentre la parte attaccata rossa) ho lavato con un po' di acqua e amuchina e bendato.
tornando al discorso dello operazione, ancora non ho capito se è riuscita al 100% o per niente, tra l'altro non ho capito che tecnica sia stata usata: sono andato da altri due medici(un ANDROLOGO e un UROLOGO) dopo l'intervento e non hanno detto che si trattava di stile teso(anche perchè la pelle sarebbe immobile), l'andrologo ha detto che il poco prepuzio non sale sul glande perchè è "stretto", l'urologo ha invece detto che è stato tolto "troppo" prepuzio

senza parole......
[#30] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
La tecnica operatoria è descritta in dettaglio sull'atto operatorio che si trova in cartella.
Chieda all'ospedale dove è stato operato copia della cartella, è un suo diritto.

Cordiali saluti
[#31] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
i miei pazienti aspettano tre mesi prima di attività sessuale. Qualsiasi sia la tecnica usata bisogna aspettare almeno 8 settimane per la stabilizzazione completa della cicatrice.
[#32] dopo  
Utente 981XXX

Iscritto dal 2009
per il dottor Maio: nella cartella c'è scritto solo: "circoncisione"