Utente 497XXX
Da diversi mesi soffro di una fastidiosa dermatite perineale. Ho tentato di eliminarla migliorando l'igiene intima, utilizzando detergenti non aggressivi ed indicati per situzioni di irritazione della cute, nonchè attraverso l'uso di creme antibiotiche e cicratizzanti. In alcuni casi dopo 4 -5 giorni di applicazione il rossore e le tipiche piaghette, nonchè il modesto sanguinamento ed il forte prurito sono scomparsi...Riappaiono però spesso dopo qualche settimana, magari durante un periodo particolarmente stressante per il corpo e per la mente (soprattutto)...Stanco, ho provato con la cortison chemicetina, ovviamente i risultati sono immediati, già a 24h tutte le manifestazioni, TUTTE, scompaiono....così evito l'applicazione prolungata (non più di 2 giorni) per dovere verificare che dopo circa una o due settimane tutto si ripresenta...
Per completare il quadro devo avvertire che soffro assai modestamente di emorroidi, nonchè di irregolarità intestinale (stipsi alternata a diarrea) causa sindrome del colon irritabile. Credo che ciò renda sempre poco "ideale" quella zona del mio corpo, per via dello sforzo dovuto alla stipsi, o alle feci molli, o ancora all'umidità dovuta alla flatulenza collegata alla "colite".
Vi chiedo gentilmente un consiglio; usare il cortisone per un periodo più lungo, oppure tentare con un antimicotico? Io francamente credo che si tratti solo di una irritazione un po cronicizzata dal tempo e dalle condizioni generali di stress dell'organismo che purtroppo sono oramai la regola....ciò è tanto vero...che ovviamente in vacanza o in ferie...dovunque io mi trovi e qualunque cosa faccia....tutto scompare magicamente. Devo infine segnalare che negli stessi periodi, ma non sempre, compare una piaghetta simile, dunque irritata e spesso di aspetto edematoso, con perdita di liquido, dietro il padiglione auricolare, proprio nel punto dell'attacatura dell'orecchio al capo...anche quella difficilmente è andata via con creme cicatrizzanti o antibatteriche...migliori ma effimeri i risultati con il cortisone...si tratta però di un fastidio che sebbene si presenti da oltre un anno, è comunque limitato a brevissimi periodi dell'anno e si protrae per poco tempo (tre/cinque giorni) per poi regredire, qualche volta del tutto spontaneamente. Quindi, almeno da questo punto di vista, meno grave e fastidioso del primo.
Grato dell'attenzione porgo distinti saluti e vivi ringraziamenti a quanti vorranno aiutarmi.
Massimo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile Massimo:

dalle situazioni micotiche a quelle francamente dermatosiche infiammatorie, tutto è possibile; il mio miglior consiglio verte nell'astensione di ogni terapia fai-da-te (inutili e potenzialmente dannose) e dopo qualche giorno, la produzione della visita dermatologico-venereologica, per avere da subito chiarezza sulla sua situazione

cari saluti