Utente 123XXX
Salve,volevo chiedervi se un varicocele presente,si suppone fin dalla nascita,dato che durante l'operazione di scleroembolizzazione non si è potuto far nulla poichè la vena spermatica da dove parte sotto il cuore più o meno si attorciglia su se stessa creando una spirale che poi si snoda e scende giu fino al testicolo sinistro,mi hanno detto che è una variente fisiologica,un' anomalia che può esserci,dato che tutti non siamo uguali.Comunque vorrei sapere se questo varicocele possa aver frenato la crescita del mio pene durante l'adolescenza,pubertà.Io adesso ho 18 anni e a breve dovrei operarmi chirugicammente per togliermi questo problema,dato che durante l'ultima visita mi hanno detto che è leggermente atrofico il mio testicolo sinistro quindi è meglio operare il piu presto possibile.Spero rispondiate,grazie.P.S. E' un varicocele di 3 grado e l'intervento di scleroembolizzazione risale ha 6 mesi fa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
apprezzo il tentativo, ma non seguo molto la Sua spiegazione anatomica.
Direi che una delle cause di fallimento della tecnica sclerosante per la terapia del varicocele sono proprio le "anomalie" o "varianti" anatomiche. Si operi con tranquillità, scegliendosi un bravo Chirurgo di Sua fiducia.
Un certo grado di ipotrofia testicolare va bene d'accordo con l'esistenza di un varicocele di III grado datante da lungo tempo. Ma il Suo liquido seminale come sta messo?
Nessuna correlazione invece fra varicocele e sviluppo del pene.
Affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro Signore ,
prima dell'intervento si ricordi che è consigliata una attenta valutazione vascolare tramite ecocolordoppler delle vene spermatiche ed un esame del liquido seminale (come le ha già ricordato il prof Martino) eseguito secondo le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
Auguri ed un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
chi dovrà procedere all'intervento di correzione chirurgica del varicocele è un Chirurgo fortunato, visto che sarà in possesso dell'esame migliore che esista per questo tipo di patologia e cioè la Flebografia (esame condotto in corso di terapia sclerosante).
I dettagli anatomici e funzionali sono ineguagliabili.
Ci faccia sapere gli sviluppi.
Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Ecco le do i dati dello spermiogramma:

Volume in ml:3.0 Aspetto:opalescente
T.omogenizzazione>30' colore:biancastro
Viscosità:aumentata Odore:s.g.
Ph.8.1

Numero di spermatozoi per eiaculato ml: 5.000.000
Numero di spermatozoi per eiaculato: 15.000.000
N.cellule rotonde per ml:rare
N.leucociti per ml.:rari
Detriti cellulari:presenti + --

Nota a fresco:rari residui di gel prostatico non liquefatto,alcune cellule di sfaldamento.

MORFOLOGIA(per 100 spermatozoi)

Forme tipiche e varianti fisiologiche: 3
forme con residui citoplasmatici:5
Forme con aspettiregressivi:0
Anomalie della testa:83
anomalie intermedie:0
Anomalie della coda:8
Anomalie miste:1

CELLULE IMMATURE(PER 100 SPERMATOZOI)

Spermatidi:0 Spermatociti:0 Spermatogoni:0

Aberrazioni mofologiche dominanti o di particolare significato patologico:disformismo con prevalenza di elemnti a testa piccola e o goccioliforme

Motilità complessiva (per 100 spe...)

Dopo 30 min

mobili:43 immobili:57 progressivi:0 lenti:33 in situ:10

Numero totale di spermatozoi mobili per eiaculatoL:6.450.000

test di vitalità:48% vitali
test di penetrazione(in muco bovino) mm in 90 min
test di funzionalità:(nn c'è scritto niente)
Anticorpi anti-spermatozzo(nn c' scritto niente)

Conclusioni:Alterazioni mofologiche nella quasi totalità degli elemnti osservati.

Io devo dire che non ho eiaculato molto bene,anzi quella mattina facevo fatica,forse per lo stress dell'esame??devo solo dire che ho avuto delle eiaculazioni molto miglori.Cmq questa è l'esito dell'esame.Attendo una vostra risposta,Grazie.P.S. Sarò operato dall Dott.Giberti primario del reparto di urologia di savona dell'ospedale San Paolo.Lo conoscete??
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
certo i tre principali parametri del liquido seminale sembrano alterati. E' vero che le difficoltà alla raccolta del campione potrebbero suggerirci una sua ripetizione con eventualmente associata una valutazione ormonale (FSH, LH, Testosterone e PRL) ed una indagine citogenetica. Dipende da quando è previsto l'intervento. Comunque la tua giovane età, l'iniziale sofferenza testicolare e il quadro seminale ,se presente un varicocele, già sono delle indicazioni alla sua correzione chirurgica.
Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
purtroppo debbo confermare che il Suo non è un buon liquido seminale. Ovviamente questo esame, che dovrebbe trovare conferma in ulteriori controlli, va inserito nell'ambito della completta valutazione andrologica del Suo caso. Una severa oligoastenoteratozoospermia come la Sua può trovare un certo grado di miglioramento dopo la correzione del varicocele, ma di certo non si può contare, come sicuramente Le sarà stato detto, su una "restitutio ad integrum". L'intervento, ove si escludano altre motivazioni eziologiche della Sua condizione, serve almeno a fotografare nel tempo l'attuale situazione. Fermo restando il margine di miglioramento, specie se dopo l'intervento saranno effettuate idonee terapie mediche di supporto.
In conclusione, direi che vi è indicazione alla correzione del varicocele sinsitro. Anzi presterei la massima attenzione diagnostica alla evventuale identificazione di un varicocele anche a destra. E se vi fosse, correggerei anche quello.
Non consco il Collega che La opererà.
Affettuosi auguri per il Suo inetervento e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

[#7] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Ma secondo Lei, può esistere un varicocele dalla nascita come mi hanno detto??E in seguito all'intervento potrò avere una prole??o dovrò ricorrere quasi sicuramnete alla fecondazione assistita??Attendo una Vostra risposta.Grazie
[#8] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Dimenticavo ecco l'esame del sangue:

FHS: 10.1 ml

LH: 4.3 ml

PRL: 9.7 ml

T: 741 dl

Ed ecco l'eco-doppler: presenza di dilatazione del plesso pampiniforme con reflusso durante la manovra di Vsalva.

Flebografia Renale destra:

Eseguita flebografia selettiva renale destra con cateterizzazione dello sbocco della vena spermatica con succesiiva iniezione di MdC che ha evidenziato la presenza di una stenosi allo sbocco della vena spermatica con toruosità del terzo distale.Reflusso del MdC fino a livello della cresta iliaca omolaterale(Varicocele di II grado flebografico).
Per tale variante anatomica è impossibile eseguire cateterismo super-selettivo della vena spermatica con conseguente scleroterapia.Pertanto il paziente è canditato al trattamento chirugico.

Con questo V ho ho dato tutto quello che ho in possesso.Attendo una Vostra risposta.Grazie

[#9] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
lei non è certamente sterile. Quindi in teoria può senza alcun dubbio concepire. Le probabilità però che ciò avvenga in maniera naturale sono abbastanza remote. L'intervento, come Le ho detto, serve soprattutto a "conservare" nel futuro questa Sua attuale, seppur ridotta, fertilità. Fermo restando i margini di miglioramento che Le ho accennato.
Ovviamente, se dopo un congruo periodo di tempo (direi 1 anno) di rapporti non protetti e frequenti, senza una gravidanza, beh...si...direi che un concepimento assistito è da considerare molto ma molto probabile.
Intanto si operi...e bene :o)
Auguri affettuosi e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro Signore,
le valutazioni ormonali presentano un FSH mosso verso l'alto e questo ci fa pensare ad un problema già presente a livello dei tubuli seminiferi.
Comunque se posso darle un altro consiglio , perchè lei abbia più informazioni dettagliate su queste problematiche (scripta manent verba volant), le consiglio la rapida e facile lettura del libro , scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" CIC edizioni internazionali, Roma.
Ancora auguri ed un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo che la persona che Lei deve frequentare di più dopo Sua moglie...è il Suo Andrologo :o)
Non perda tempo inutilmente, cercando soluzioni o consigli che niente e nessuno può darLe meglio di una bella chiacchierata con lo Specialista. Si rischia di cadere nella sindrome del "fai da te", la peggiore possibile nella Sua situazione.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#12] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Vi volevo chiedere un'ultima cosa.Si ho un livello di FSH elevato ma nonostante ciò il mio testosterone è buono,anzi direi alto.Come mai??ed esiste una cura per abbassare l'FSH???Vi prego di rispondere a quest'ultimo quesito.Grazie
P.S.
Mi dispiace prof. Martino se la disturbo cosi frequentemente,ma purtoppo il mio Specialista ogni volta che devo vederlo devo pagare 150 euro(cifra un po alta).Quindi se posso avere qualche risposta gratis,non me ne voglia di male.:-)
[#13] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
perchè non ci indica il range di normalità che il Suo laboratorio indica per il FSH. Tenga presente che fra FSH e livello di testosterone non c'è alcun nesso. L'FSH controlla la funzione seminale, tanto per restare intermini grossolani, non quella ormonale. E la Sua funzione semininale non va molto bene e per questo il Suo organismo tenta di forzarla innalzando l'FSH. Spero di essere stato chiaro.
Lei non mi disturba affatto, sono qui di mia volontà e ho piacere di starci e di rispondere alle Vostre domande. Solo mi spiace di non poterLe essere davvero utile.
Spero tuttavia che Lei non si rivolga a noi solo perchè questo sevizio che offriamo è gratuito :o) :o) :o), Lei ha commesso involontariamente una "gaffe" :o) :o). Insomma speriamo che Lei si fidi di noi anche se il nostro onorario professionale è di moltissimo inferiore a quello del Collega, in pratica il costo del collegamento alla rete..
Intanto si operi. E poi, giocoforza non potendosi permettere certi Professionisti certamente di bravura eccezionale, non Le resta (badi che è un eufemismo!) che rivolgersi ad una Struttura Pubblica...
Col solo pagamento del Ticket, Lei potrebbe farsi seguire clinicamente presso gli ambulatori di una delle migliori Strutture Andrologiche d'Italia, ubicata presso la Clinica Urologica dell'Università di Torino.
La saluto cordialmente, ricordi che non mi disturba, anzi mi faccia sapere come procede la situazione...
Affettuosi auguri.
Prof. Giovanni MARTINO
[#14] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Volevo aggiornarvi sulla mia situazione,ora a causa delle liste lunghissime del servizio sanitario pubblico per effettuare un intervento di varicocele,volevo usufruire della mia assicurazione sanitaria e farmi operare dal Dott.Carmignani di Genova in una clinica.Qualcuno lo conosce?E poi volevo chiedervi se mi conviene farmi operare d'estate dato che il mio medico di base mi ha consigliato di operarmi a settembre quando il clima sarà un pò piu fresco,dato che devono operare una vena.Aspetto una vostra risposta.Grazie
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se ha scelto di farsi operare da quel Collega avrà di certo Le Sue buone motivazioni, mica l'avrà scelto in funzione della Sua assicurazione o della Struttura Clinica...
Non è a noi, comunque, che dovrebbe chiedere informazioni sulle capacità, abilità e coscienza di quel Collega. In un Forum pubblico poi...
Per quanto riguarda il clima ideale per farsi operare di varicocele...beh...nella Casa di Cura che ha scelto di certo vi sarà l'aria condizionata...quindi non vedo problemi...climatici. Come Lei saprà ben altre sono le problematiche, più serie, connesse a questa patologia.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
concordo con il collega Martino. Questa è una domanda che le conviene porre al suo medico curante che , meglio conoscendo il panorama genovese , potrà darle l'informazione più mirata e corretta.
Auguri ed un cordiale saluto.
[#17] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Salve,stamattina sono stato operato finalmente per eliminare il varicoele,l'intervento è stato eseguito in anestesia locale,con un incisione dall'inguine diciamo,vicino al testicolo malato.Ora mi hanno prescritto una terapia di 5 giorni a base di un antibiotico e un antiinfiammatorio,però non mi è stato consigliato di usare un sopsnsorio.Voi cosa ne pensate??ho letto che dovrei prendee il modello"Pompei",giusto?Avete qualche alto consiglio da darmi,e secondo voi potrò tornare ad andare in palestra e a gicare a calcio????
Vi ringrazio anticipatamente delle risposte.
Cordiali Saluti.
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
oh... finalmente ce l'abbiamo fatta!!!!!! :o)
La Sua necessità di ricorrere al nostro Forum per ottenere informazioni che il Collega Operatore dovrebbe già averLe dato, da un lato mi gratifica ma dall'altro mi sorprende e non favorevolmente.
Dare giudizi e/o consigli sul post-operatorio di un intervento non eseguito personalmente è sempre spiacevole e si può essere fraintesi, essere giudicati inopportuni o presuntuosi.
Se vuole il mio parere personale, cioè come mi regolo io, Le posso rispondere che io prescrivo sempre il sospensorio per un congruo periodo dopo l'intervento. Palestra? No, cambi sport. Calcio? Insomma più no che si, lo limiti al massimo. Ma ripeto, sono tutte informazioni che deve chiedere al Suo Specialista di fiducia.
Affettuosi auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Grazie,comunque ho ricorso al forum per sentire un'altra opinione.L'urologo che mi ha operato mi ha detto che fra 3 settimane posso riprendere a giocare a calcio,e a fare tutto quello che voglio,perchè l'intervento è andato bene e abbiamo risolto il problema.E tipo mi ha detto che fra 10 giorni posso tornare a guidare la macchina.
Non capisco perchè lei mi sconsigli di intraprendere determinati sport,dato che ho eliminato il varicoele?
Attendo,una sua risposta.
Grazie
[#20] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
intanto, prima cosa, il Suo Chirurgo può affermare che l'intervento è andato bene dal punto di vista strettamente chirurgico... appunto. Cioè lui è convinto di aver effettuato una perfetta correzione del varicocele ed è convinto che non vi sono complicanze post-operatorie.
Bene: pensa di essere stato bravo.
Peccato solo che il reale ed effettivo controllo della perfetta esecuzione dell'intervento non sia questo!
Fra 3 mesi, ma forse meglio fra 6 mesi, Lei deve sottoporsi ad un esame ecocolorDoppler dei vasi spermatici e ad un esame del liquido seminale. Questi sono i controlli in grado di fare affermare al Suo "bravo chirurgo" che Le ha risolto il problema.
Nel frattempo, segua pure i consigli che Le ha dato.
Io Le ho espresso il mio personale parere.
Affettuosi auguri e cordilaisismi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#21] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Caro doc Martino mi sa che purtroppo alla visita di controllo di ieri per la prima medicazione,ho trovato una pittoresco dottore,che io ancora più ingenuamente ho dato ascolto.Il suddetto mi aveva addirittura detto che oggi sarei potuto tornare a guidare!!E che il sospensorio irrita troppo!! Cmq ieri dopo la visita ho fatto una normalissima passeggiata dato che stavo bene,camminado anche abbastanza lentamente,fatto sta che sulla via del ritorno a casa,mi è venuto del dolore al testicolo sinitro.E' normale? Ho fatto degli impacchi con il ghiaccio e ho messo della pomata Voltaren sul testicolo.Oggi sto un po meglio.Chideo alei per quanto tempo devo star ancora casa sdraiato,perchè il chirugo che mi ha operao è sempre in sala o non è raggiungibile,e non vorrei trovare un altro personaggio come quello di ieri,mi fido molto più di lei perchè mi sembra una persona qualificata e gentile.Grazie
[#22] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Niente,nessuna risposta? Io adesso sento quando mi siedo come del liquido presente nel testicolo e sento come un muscolo teso o vena all'altezza del rene.Secondo voi è tutto ok?
Martedi ho il controllo,però sono preoccupato per questi sintomi,se potete rispondermi.
Grazie
[#23] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non dimentichi che Lei è in convalescenza. Non è necessario tuttavia che stia sdraiato tutto il giorno :o), può deambulare tranquillamente, anche fare qualche breve passeggiata, ma sempre indossando un sospensorio o uno slip elastico. Per il resto dei sintomi soggettivi che descrive, si...ancora siamo nella norma del periodo post-operatorio. Segua le terapie mediche farmacologiche che sicuramente Le sono state prescritte. Attendiamo l'esito della visita di controllo.
Mi faccia sapere.
Auguri affettuosi ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

[#24] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Salve,oggi ho fatto la visita,tutto ok,mi è stato fatta anche un ecodoppler,e non vi è nessun reflusso venoso,quindi non ho più il varicocele,l'unica cosa che ha notato il medico è che ho l'intestino un po in disordine e mi ha consigliato di prendere dei fermenti lattici,perchè dice che la cura di antibiotici e antinfimmatori certe volte crea questi inconvenienti.
E che c'è ancora un pò di liquido nel testicolo,e che si riassorbirà entro fine mese.
Però mi ha detto che ho rischiato a mettere il voltaren sul testicolo è vero??Dice che è un apomata troppo forte x quella parte??
Attendo una sua risposta.Grazie
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
a proposito della crema cui fa riferimento...la risposta è si.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#26] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Scusi se la assillo..ma rischiato che cosa??? se dovessi avere un trauma in quella zona cosa dovrei metterci,creama all'arnica,lasonil??
Grazie
[#27] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ha rischiato semplicemente una reazione cutanea esagerata dovuta alla grande vascolarizzazione, sensibilità e delicatezza della zona. Vi sono creme e pomate che possono benissimo essere applicate nella sede specifica senza alcun inconveniente. In caso di trauma scrotale le terapie sono altre e ben diverse. Ma tutto questo lo chieda al Suo Medico di base, vedrà che otterrà le risposte che desidera.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#28] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Salve,prof Martino.Le volevo chiedere una cosa,oggi ho fatto un altro controllo al doppler e risulta un reflusso durante la manovra di vasalva.Al chirugo gli sembra molto strana questa cosa,io ieri sono andato a ballare con gli amici,e non lo so magari con lo sforzo ho dilatato qualche vena.Lui lo esclude,e dice che può esserci una cosa del genere nel decorso dell'operazione.Lei cosa ne pensa???
Grazie
[#29] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non credo che andare a ballare rientri nelle misure consigliate o consigliabili in una convalescenza, seppure non immediata, dopo intervento di correzione di varicocele.
Il chirurgo si sorprende del fatto che ancora vi è reflusso? Beh ...sarebbe bene che il Collega ne traesse le dovute conclusioni...visto il precedente prematuro giudizio di perfetta riuscita dell'intervento.
Mi faccia sapere gli eventuali sviluppi della storia clinica: ci terrei personalmente.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#30] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Forse non ho spiegato bene la situazione.Il chirurgo che mi h aoperato mi ha detto che dopo 2 settimane di riposo avrei potuto riprendere le mie attività.Però io per scrupolo sono andato l'altro giorno a farmi ricontrollare perchè sentivo un pò di fastidio al testicolo,in quel momento lui non aveva a disposizione l'ecocolordoppler e allora mi ha dato una controllata con il doppler funicolare e ha notato un modesto reflusso in Vasalva spinto.Però lui ha deto che può essere una cosa normale,dato che ho fatto un po di sforzo e che può non essere di nuovo un varicoele,che solo attraverso un ecodoppler si può sapere.Cioè mica ho ballato delle ore,solo 5 massimo 10 minuti.E poi ha detto che anche se fosse a distanza di 48 ore i risultai dell'intervento sono stabili ed è consiglibiale non fare sfrozi per non infiammare il testicolo,e che non è direttamente correlato con le vene del testicolo.(nel senso di ripresntare una recidiva.)
Qualcuno in questo forum mi può spiegare comè la situazione?Certi medici dicono una settimana di riposo,altri due,altri tre,altri ancora cinque.Mi sembra che ci sia confusione e io stesso sono molto confuso.
Gradirei sentire delle risposte che chiariscano i miei dubbi.
Ringrazio tutti in anticipo.
[#31] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ogni Chirurgo "gestisce" il suo paziente come meglio crede opportuno in base alla propia esperienza, abitudini e risultati. Detto questo, Le posso elencare ancora una volta quelle che sono le mie personali norme di comportamento da consigliare nella convalescenza di varicocelectomia.
I punti vengono rimossi dopo 7 giorni dall'intervento. Se utilizzo una "intradermica" la rimuovo dopo 12 giorni, ammesso che il filo non sia del tipo riassorbibile. Niente sforzi di alcun tipo per 15 giorni almeno (niente auto, moto, bicicletta). Sospensorio consigliatissimo. Terapia medica di supporto obbligatoria. Ripresa del lavoro sedentario dopo 15 giorni; del lavoro molto pesante minimo un mese. Evitare nel futuro tutti quei comportamenti e abitudini a rischio per una nuova patologia fleboectasica e/o varicosa dei circoli venosi neoformati per il drenaggio venoso dal testicolo e dagli annessi.
Astienenza sessuale sino alla rimozione dei punti (ma solo per motivi di igiene della ferita).
Questo a mio parere e sempre che non vi siano problemi di alcun tipo.
L'importante è che il Suo Chirurgo continui ad essere certo della perfetta riuscita della procedura chirurgica e della Sua definitiva guarigione.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#32] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Grazie,cmq adesso mi ha dato come cura del DROMOS 500 per 15 giorni,poichè mi sento debole,e dice che fa bene anche per la convalescenza del varicocele.
Cmq lunedì farò un ecodoppler,e che dio me la mandi buona!:-)
Non sa quanto è difficile essere malati a 19 anni,ci si sente come dei poveri iellati,perchè si vede i propi coetanei stare bene.
Spero di guarire.
Grazie ancora.
[#33] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
capisco il Suo punto di vista, anche se personalemente credo che la sensazione di impotenza, discriminazione, incapacità, fallimento ed inadeguatezza che qualsiasi malattia comporta sia davvero indipendente dall'età anagrafica. Certo si manifesta in maniera diversa, in un ragazzo come Lei ad esempio piuttosto che in un pensionato, ma la valenza "assoluta" è la stessa. Lei, visto la Sua giovane età, ha dalla Sua parte il vigore e la forza che un organismo "giovane" può mettere in campo per raggiungere prima e meglio la sospirata guarigione. E questo Le auguro davvero con tanta cordialità.
Prof. Giovanni MARTINO
[#34] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Sono appena tornato da una serata tranquilla,come da lei suggerita e ho letto il suo messaggio solo adesso.La ringrazio molto per la comprensione che sta dimostrando ad un giovane rompiscatole come me.Ce ne fossero di medici come lei!!:-)
Cmq venerdì sono andato a farmi visitare anche dal mio medico di base,e lui ha notato che il fastidio,dopo essere andato a ballare era riferito alla ferita.
Perchè praticamente,ha detto che c'è stat una sclerosi interna della ferita.Praticamente mi ha detto che ha ceduto un pò la pelle internamente perchè non si era ancora "saldata" bene,e questo episodio ha rilasciato del liquido,siero che praticamente pensa sia quello rivelato dal doppler funicolare.Mi ha detto che non è nulla di grave,e che di cicatrizzerà con del riposo di circa 15 giorni.Lunedi come già detto ho il doppler e vedremo.
Cmq secondo lei è possibile che andando a ballare abbia rovinato l'intervento?(i 15 giorni di riposo che mi aveva dato l'urologo erano finiti).E' veritiera l'analisi del medico di base??Non so se possa influire sulla convalescenza,ma sono stato operato con la tecnica di Tauber.
La ringrazio in anticipo per la risposta.
Cordiali saluti.
[#35] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Niente,nessuna risposta????
[#36] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
davvero fantasiosa la spiegazione anatomo-fisio-patologica che il Suo Medico Curante Le ha fornito.
Io non entro nel merito della faccenda, visto che, a differenza del Collega, non ho avuto il piacere di visitarLa.
Quello che posso dirLe è che nella convalescenza di un intervento chirurgico di correzione di varicocele, e so di ripetermi, la pista da ballo non è contemplata. Quello che posso dirLe è che, se la tecnica di posizionamento dei punti di sutura è corretta, Lei non riesce a riaprire una ferita nemmeno forzando con le mani e con notevole intensità.
Non posso affermare che vi siano delle complicanze, non ne ho gli elementi. Deve giocoforza fidarsi del Suoi Medico di fiducia.
Vedo che continua imperterrito a sottoporsi ad esami ecocolorDoppler...Mi ripeto ancora una volta: per motivi fisiopatologici è conveniente eseguire tale accertamento a 3 o 6 mesi dall'intervento.
Ma poi mi chiedo: il Suo Chirurgo non aveva detto che l'intervento era perfettamente riuscito e che il problema era risolto? Tutti questi Doppler a che scopo?
Ancora un affettuosissimo saluto ad un simpatico "rompiscatole".
Prof. Giovanni MARTINO
[#37] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Ok,grazie.Cmq sono appena tornato dall'ospedale e ho fatto l'ultimo ecodoppler.Il prossimo lo rifarò come dice a 6 mesi.Il dottore(il dottore che mi ha fatto l'esame è un chirurgo vascolare e non andrologo).
I risultati sono stati: Arteria spermatica nei limiti
Vena spermatica con minimo reflusso in esiti di scleroterapia,non evidenziato reflusso a carico delle vene testicolari.
Allora anche questo medico,mi ha toccato la ferita e dice che è dura,per gli esiti della sclerosi.Mi ha consigliato di fare degli impacchi con dell'acqua calda per ammorbidire la pelle.
Il povero mio andrologo mi ha fatto l'ecodopller perchè gli avevo rotto le scatole,perchè mi lamentavo come già scritto di un fastido al testicolo nei primi 10 giorni di convalescenza.
Poi lui mi ha detto che attività fisica intensa solo dopo 3 settimane,ma già dopo 2 potevo riniazire ad uscire e rinizare a fare un po di tutto ma senza sforzarmi,di farlo con moderazione.Un suo collega
mi ha detto 15 giorni e torni a giocare.(Allora io ho seguito i loro consigli,solo che dato che mi era venuto un pochino di fastidio dopo aver ballato moderatamente, mi sono voluto far controllare).
Perchè non ho ben capito che succedde,se si sbagliano i tempi di convalescenza.Dato che per adesso grazie a Dio non ho il varicocele.Io penso che magari con la tecnica di Tauber si hanno tempi di recupero diversi,rispetto alla legatura tradizionale delle vene,non so mi dica lei.
Poi non posterò più altri quesiti,risponda a queste cose che le ho chiesto,e non la importunerò più.
Grazie dell'attenzione che ha posto al mio caso.
Cordiali Saluti.







[#38] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei non mi importuna, ci mancherebbe altro :o)
Solo che rischio di ripetermi: quello che penso e come mi comporto personalmente l'ho già scritto.
Direi che non Le resta che seguire i consigli di chi L'ha operata: è il modo migliore per non sbagliare. Quando avrà i risultati dei controlli clinico-strumentali che Le sono stati consigliati, se lo desidera, potremo riparlarne.
Un affettuoso saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#39] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Si,va bene.Io il doppler l'ho fatto(esame clinico strumentale) ,secondo lei è buono??
E la storia degli impacchi caldi??Io forse le sembro addirittura arrogante,ma io ho fatto come detto,ho dato fiducia al mio chirurgo,ma purtroppo si sbagliava,per me i tempi di recupero sono più lunghi.
Volevo solo sapere la sua opinione,se con questo doppler e con quel sintomo della pelle sotto ferita dura,ho danneggiato in qualche modo l'esito l'intervento con la mia diciamo infausta uscita con gli amici.
Mi dica solo questo,così che possa stare in pace con me stesso,se mi sono danneggiato mea culpa e ne prenderò atto,ma se ne sono passato quasi indenne ne sarei molto sollevato.
Grazie ancora.
[#40] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ho capito benissimo che tipo di rassicurazione Lei si aspetta da una mia risposta. Spero, allo stesso modo, che lei capisca che io questa rassicurazione a sentirsi sollevato, onestamente, senza poterLe mettere "le mani addosso", non glieLa posso dare. Continui a sottoporsi a controlli periodici della ferita, per ferificarne la perfetta cicatrizzazione e consolidazione e speriamo che tutto vada nel migliore dei modi. Altro, mi creda, così a distanza, davvero non mi sento di aggiungere.
So che probabilmente La sto deludendo, ma questo è.
Lei deve essere una persona molto simpatica.
Davvero affettuosi auguri.
Prof. Giovanni MARTINO
[#41] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Senta,io la prossima settimana dovrei essere a Roma,se mi dice come,io sarei felice di farmi visitare da lei.
Attendo una sua notizia!
Grazie
[#42] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
se, e sottolineo se, Lei dovesse passare da Roma per vacanza o lavoro sarei davvero contento di vederLa. Se intende venire a Roma solo per farsi visitare, beh, davvero credo che non sia proprio il caso. Il Suo punto di riferimento deve, e sottolineo deve, essere il Collega che ha proceduto all'intervento.
Non pensi minimamente che io stia tirandomi indietro, ma Savona è davvero lontana.
Sempre cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#43] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Salve,volevo aggiornarla sulla mia situazione.
Ho notato un cambiamento della mia barba,dopo l'operazione.Non so se sia correlata la cosa.
Ma prima avevo una barba durissima,come fil di ferro,e ricresceva subito.Ora è molto più morbida e ricresce più lentamente.Lei cosa ne pensa?Un abbassamento del Testosterone?
Attendo una sua risposta.
Grazie
[#44] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no, non vi sono correlazioni fra un intervento di correzione di varicocele e caratteri della crescita dei peli in generale e della barba in particolare.
Deficit di testosterone? E perchè mai? No.
Cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#45] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
No,perchè da quel episodio del ballo,ho avuto un calo della libido,e questo cambiamento della barba.Non so se sia correlabile la cosa,perchè l'altro giorno facendo degli sforzi per caricare delle vailigie ho sentito come del calore al testicolo,sensazione che non avevo mai avuto neanche prima dell'operazione.Cercando su internet ho visto che potrebbe essere un epidimite,o infiammazione.Non so,mi dica lei.Perchè ho tutto il tempo come una sensazione di indolenzimento della parte.Mi sono fatto visitare una settimana fa e il medico mi aveva detto che era un infiammazione di un tendine sotto il testicolo,ora non so,ma questa spiegazione del medico di base mi sembra un po strana,diciamo.Magari è solo una cosa psicologica! Mi faccia sapere.Grazie
[#46] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che il Suo Medico Le ha già dato una possibile diagnosi. Evidentemente ne ha escluse altre. Io non ho gli elementi per confutare questa decisione diagnostica. Dovrei dirLe di stare tranquillo, ma so già che a Lei questa risposta non piacerebbe per niente :o)
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#47] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2006
Scusi,ma se con l'esame del doppler non c'è reflusso significativo,cosa può aver scaturato questa sensazione di calore,di indolenzimento che ho nel testicolo sinitro?? Un problema legato alla ferita??? Non so,dite di stare tranquillo??
[#48] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
si, direi che a questo punto può stare tranquillo per quello che riguarda il Suo amatissimo testicolo sinistro :o)
Semmai chieda al Suo Medico la terapia per la tendinite che ha riscontrato, altrimenti come ne usciamo?
Confermo tutta la mia simpatia nei Suoi confronti: La immagino alto, magrissimo e con gli occhiali :o)
Cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#49] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo vi sia un errore di sovrapposizione di quesiti.
Un cordiale saluto
Prof. Giovanni MARTINO