Utente 132XXX
Egregio Dottore, la settimana scorsa ho effettuato una visita cardiologica per controllo ipertensione, in quanto i farmaci che assumo da anni e che hanno sempre funzionato perfettamente (1 cpr. ramipril 5 mg + 1/2 cpr carvedilolo 25 mg al mattino)con un buon controllo della pressione (al di sotto di 120/70 al mattino, prima dell'assunzione dei farmaci), ora non funzionano più bene tanto che ho avuto tre valori pressori intorno a 200/100, rientrati con lexotan e nifedicor. Siccome la nuova cardiologa che ho consultato ha appreso che nel corso di più di 20 anni ho avuto quattro episodi di F.A.( gli ultimi due rientrati immediatamente dopo avere eruttato),si è molto meravigliata che non mi sia stata prescritta una terapia per eventuali episodi di F.A..
Mi ha, pertanto, prescritto di assumere una cardioaspirina al giorno con un gastroprotettore al mattino. Ne ho parlato con il mio medico di famiglia, il quale mi ha detto che non è il caso di assumere un antiaggregante regolarmente, visto che gli episodi di F.A. si sono presentati a distanza di anni. A chi dò ascolto?
La ringrazio sentitamente e la saluto cordialmente.
Giuseppe Armaforte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
i 4 episodi sono quelli documentati, ma non sappiamo se ce ne siano stati altri misconosciuti.
nel dubbio concordo con la collega specialista, anche se poi l'aspirina non protegge del tutto dalla formazione di trombi.