Utente 998XXX
Salve, sono uno studente di 23 anni.
Qualche mese fa mi è comparsa, alla base del pene in posizione centrale, una "pallina" (linfonodo?) che dopo circa 2 settimane è scomparsa.
Sono partito per l'estero verso fine dicembre e, in modo graduale, tale pallina si è ripresentata verso la fine di gennaio. Premetto che tale periodo è abbastanza stressante e che, alcune volte, ho difficoltà a raggiungere l'erezione (cosa che comunque non avveniva nella volta successiva alla presentazione di tale "pallina"). Non ho dolore nè fastidio di alcun tipo. Non ho nessun altro tipo di sintomo se non dei piccoli puntini più chiari rispetto al colore delle zone circostanti sulla parte superiore del pene che comunque sono presenti già da un anno e mezzo/due (potrebbero esserci stati anche prima senza però che li avessi notati) e in numero assai ridotto; tali punti, da quando li ho notati, non hanno cambiato nè forma nè colore nè dimensione nè numero.
L'unica cosa che mi preoccupa è la presenza di quella pallina e il non raggiungimento, alcune volte, dell'erezione.

Attendo risposta, grazie per aiutarmi a dissipare i miei dubbi!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non abbiamo via web abbastanza elementi per ipotizzare la natura della pallina (piccola cisti? Altro?), che peraltro vedrei difficilmente legata alle sue occasionali difficoltà di erezione.
Similmente non darei importanza ai "puntini più chiari" in relazione all'erezione.
Invece riterrei importante approfondire soprattutto la difficoltà di erezione che periodicamente le capita; questo può essere fatto nella maniera più appropriata tramite una visita Andrologica, nel cui contesto far anche valitare pallina e puntini più chiari.
[#2] dopo  
Utente 998XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della risposta,

la difficoltà di raggiungimento dell'erezione (che non capita comunque in modo costante ma solo alcune volte) è coincisa con l'inizio del mio periodo di stress iniziato circa un mese fa.
Per quanto riguarda la pallina a cui mi riferisco, ci sono ulteriori elementi che posso portare per individuare più facilmente l'eventuale natura?

Ringrazio ancora per la cortese e celere risposta
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
lo stress spiega molto (e a volte spiega tutto);
non porta a nulla fare ipotesi che non si basano su dati reali; faccia valutare in ambito medico la "pallina", e poi ci faccia per favore sapere!