Utente 100XXX
IL 02 FEBBRAIO DEL 2009, MI SONO SOTTOPOSTO AD UN INTERVENTO DI ERNIA INGUINALE DX EFFETTUATA IN ANESTESIA LOCALE (EPIDURALE)E CON DIMISSIONI IL GIORNO SUCCESSIVO.IL GIORNO 04 FEBBRAIO 2009 MI SONO RECATO NUOVAMENTE NELLA
CLINICA DOVE SONO STATO OPERATO PER UNA COMPLICAZIONE:IL MIO PENE ERA COMPLETA-
MENTE GONFIO E COME BRUCIATO. IL MEDICO CHE MI HA VISITATO HA DETTO CHE ERA UNA COSA NORMALE NIENTE DI PREOCCUPANTE.IO NON MI SENTO RASSICURATO DALLE SUE PAROLE.COSA MI CONSIGLIATE. GRAZIE
PS.PRIMA DELL'INTERVENTO IL PENE E STATO COSPARSO DI TINTURA DI IODIO E DOPO 4 ORE DALL'INTERVENTO MI E STATO SOMMINISTRATO PER ENDO VENA UN ANTIDOLORIFICO.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La disinfezione, con prodotti a base di iodio, della cute intorno alla zona di incisione, e quindi in questo caso anche dei genitali, e' procedura assolutamente normale.
Mi viene da pensare che lei possa aver avuto una reazione allergica allo iodio medesimo, che e' putroppo un'evenienza anche relativamente frequente: in genere il paziente riferisce al Chirurgo le allergie conosciute e quindi si cerca di utilizzare un metodo diverso per la disinfezione, ma non e' detto che lei ne fosse a conoscenza.
D'altro canto, non avendola visitata personalmente, non riesco a farmi un'idea alternativa a questa. E senza dubbio il Collega che l'ha visitata avra' valutato che non si tratta di una situazione grave o preoccupante, altrimenti le avrebbe proposto quanto meno una possibile soluzione...
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
mi deve perdonare la curiosità lei dice che è stato operato il giorno dopo per una complicanza che tipo di intervento è stato eseguito? per il resto concordo con le parole del collega. delle piccole quantità di sangue provenienti dalla sede dell'intervento per la forza di gravità tendono ad andare verso il basso e la base del pene ed il pene stesso sono spesso interessati dando un colorito brunastro ed un amento di volume all'asta.
[#3] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
perdonate non sono stato operato il 04 febbraio ma bensi visitato.la notte del 07 febbraio mi e salita la febbre a 38,5 ho preso 2 tachipirina per bloccarla, il giorno dopo stavo meglio pero il pene sempre gonfio e un'ematoma al testicolo dx e un gonfiore intorno alla ferita.grazie
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Adesso e' piu' chiaro... Un edema dello scroto e' complicanza frequente: va tenuto sotto controllo dal Chirurgo che l'ha operata, ma in linea di massima non e' niente di grave. Lo stesso per la ferita "gonfia": stia tranquillo e prosegua la terapia antibiotica come le ha di certo consigliato il suo Medico.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
grazie per la vostra disponibilità.Oggi 09 febbraio sono stato visitato e mi hanno aperto la ferita per uno spurgo
di sangue dicono una infezione niente di preoccupante.IO chiedo a voi: ma veramente non mi devo preoccupare visto
che dopo sette giorni dall'intervento sono più in clinica che a casa?
[#6] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
non è possibile esprimere un commento visto che non siamo di fronte al problema. in realtà non è neanche questo un nostro compito. ritengo visto che è stato eseguito un drenaggi della ferita. avrà modo con le medicazioni di poter chiedere tutto alla equipe che l'ha operato.
auguri
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Un'infezione della ferita, sebbene di certo non desiderabile, e' sempre possibile a seguito di un intervento chirurgico.
Porti pazienza e segua i consigli dei Colleghi che la seguono: d'altro canto se va spesso in Clinica e' segno che nessuno l'ha abbandonata... anzi si stanno prendendo cura di una complicanza certamente non auspicata da nessuno.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Grazie.