Utente 825XXX
Buonasera,chiedo un consulto anche in questa specialita' visto la cortesia e la prontezza e chiarezza delle Vostre risposte vengo al dunque:

sono da circa 7/8 mesi che ho un po' di problemi fisici mal di testa senso di sbandamento problemi allo stomaco sensazione di svenimento sintomi che vanno e vengono ma ormai da piu' di due mesi continui ho le gambe tese che noto sopratutto quando sono sdraiato e non mi permette di riposare e dormire bene infatti mi sveglio spesso e mi devo anche alzare dal letto a volte dico anche che non mi sembrano gonfie non ho dolori solo tese come quando si fa streching ecco.ho effettuato tre mesi fa analisi complete ma complete (non so perche mancava solo la Pcr ma tas e ves si) con rx torace,tac cranio senza mdc,visita orl,visita neuro ma all'epoca non avevo questo problema in quel periodo,eco vasi epiaortici,ecoaddome(per sangue nelle urine 150 eritrociti),ecg+ecocardio,rmn in toto del rachide,gastroscopia e le uniche cose che sono venute fuori sono:

1)ernia iatale di medio volume
2)protusioni discali c3-4 c4-5 c5-6 l4-5 l5-s1 lieve scoliosi
3)renella rene dx

se puo' essere d'aiuto ogni tanto ho dei lievi dolori alla parte inf. della schiena subito sopra al sedere,i dott. dicevano che si trattava di ansia e stress e mi hanno convinto ho fatto 10 sedute con lo psicologo (soggetto ansioso con lieve ipocondria)bene alla fine mi ha detto che sono una persona abbastanza responsabile con la testa sulle spalle e che sempre secondo lui sono sui livelli della maggior parte delle persone che non ho bisogno di ulteriore terapia o farmaci,adesso chiedo a Voi di cosa si potrebbe trattare e come eventualmente procedere e se dalla rmn si sarebbe evidenziata una eventuale artrite o artrosi reumatica


Distinti Saluti


Alessandro

ah dimenticavo sono stato operato di safenectomia nel 1998 per vene varicose polpaccio dx abbastanza pronunciate (ereditate da Mamma)
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signora, purtroppo n questa occasione non siamo stati celeri, e forse non utili, comunque proverò a non farle perdere tempo. per quanto riguarda il problema agli arti inferiori, l'unica cosa che posso dirle è che purtroppo noi con questi mezzi a disposizione possiamo fare e dire molto poco. le consiglio di sottoporsi ad una visita medica dal suo curante o da uno specialista angiologo o chirurgo vascolare che le proporrà un percorso diagnostico e poi terapeutico, se indispensabile. non possiamo fornire risposte per quanto riguarda sia percorsi diagnostici o terapeutici, non possiamo dirle faccia questo esame o prenda questa medicina. commetteremmo un grave errore sia nei suoi confronti sia nei confronti etici. come vede sotto la mia firma scrivo.... perchè è profondamnte vero. continui a seguirci anche se, viste le sue numerose sue richeste potrebbe risultare pleonastico.
auguri
[#2] dopo  
Utente 825XXX

Iscritto dal 2008
Capisco,grazie una piccoa risposta per la rmn?


[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
chi meglio del suo medico può valutare se è il caso o no di continuare terapie o consigliarle esami di imagng per lo studio dell'artrite.