Utente 926XXX
SALVE! sò che non sono in area perfettamente indicata, questo perchè i Vs colleghi urologi non mi anno risposto attinentemente alla domanda con titolo "cistite ricssociata ad altri problemi",anche se ringrazio questi medici per la loro disponibilità. In breve vorrei sapere se eventuali PATOGENI SESSUALMENTE TRASMESSI come la Clamydia Trachomatis (a cui sono risultato dubbio nel test Ab>IgG) edaltre mts POSSONO TRASMETTERSI IN INDIVIDUI VERGINI (come lo sono io), cioè senza rapporti sessuali nè completi nè incompleti ed inoltre non frequentando piscine, saune, palestre, ecc. ecc. ed inoltre curando molto l' igiene intima (sono una persona molto pulita). Il medico curante mi vuole fare a tutti i costi e cocciutamente un tampone uretrale, negando nella maniera più assoluta quanto da mè detto sul mio comportamento e dicendo che oggi la clamidia è molto diffusa tra gli uomini!!!!, senza volermi cambiare antibiotico (nessun risultati un ciclo di 20 gg. di Pipram). Continuo a presentare bruciore e fastidio al pene durante laminzione; ispessimento al trigono vescicale verosimilmente su base flogistica, no litiasi [ecografia] e debole presenza di E.Coli ed Enterococco Faecalis nell' urinocoltura, ma ben tre medici del mio paese che mi anno visitato vogliono dire che non sono questi germi a causarmi la cistite. Per favore rispondetemi, anche se brevemente. SCUSO DEL DISTURBO, GRAZIE DEL VS LAVORO EA RISENTIRCI! Se continua così ai miei problemi di salute si associerà una crisi di nervi!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica


caro lettore,

se lei presenta e lamenta disturbi minzionali è corretto che il medico da lei interpellato cerchi di effettuare tutte le indagini atte a definire la causa di tale sintomatologia.
La Clamidia arriva nelle vie genitali tramite pratiche sessuali ma non solo e quindi è encomiabile che il suo medico voglia indagare anche tale ipotesi per poter definire la corretta terapia.
se lei fosse insoddisfatto di tale procedura, a Siena potrà trovare nell'ambulatorio di Urologia dell'ospedale validi specialisti che potranno aiutarla a debellare le eventuali infezioni presenti
cari saluti
[#2] dopo  


dal 2010
PERFETTO Dott. Pozza!, è quello che volevo sapere, quindi grazie mille della tempestiva risposta!; forse non mi ero spiegato così esplicitamente in precedenza su urologia. Adesso ho capito come stanno le cose e pertanto effettuerò il tampone come consigliato dal mio medico per la ricerca dei patogeni intracellulari, poi mi prescriverà una terapia antibiotica adatta invece di continuare a prendere cure senza effetto (quindi riprendendo fiducia in lui). Secondo lei una infezione da clamydia tracomatis può causare anche un continuo malessere generale, doloretti ossei e muscolari diffusi, facile affaticabilità, ecc. come da influenza che dura ormai da mesi? Ho eseguito numerosi esami del sangue, ma tutto ok (per ora), stò aspettando i risultati dei dosaggi ormonali per il metabolismo osseo e gli anticorpi antinucleo ANA. Grazie del Vs. utile servizio e buon lavoro!