Utente 802XXX
Salve sono un ragazzo di 28anni,ho già fatto dei consulti sempre per lo stesso problema,mesi fa ho avuto sintomi di uretrite anche se dopo aver preso i dovuti antibiotici,e sono risultato negativo a tampone uretrale,spermicoltura,esame colturale delle urine,avendo tuttora dei lievi disturbi.Cosa che ho notato,dopo aver avuto questo problema,alla fine della masturbazione quando avviene l'eiaculazione,tutto sembra normale,però non sento più quello che sentivo una volta,cioè non so come spiegarlo,quella sensazione di benessere che si ha quando avviene l'eiaculazione.Ora dopo un'eiaculazione,ho ancora voglia non sento più l'appagamento(lo chiamo cosi)nemmeno dopo 3volte(purtroppo non sto scherzando).Che possa avere qualcosa di infiammato,tra poco più di 1mese farò un'ecografia al basso addome e testicoli,può bastare o devo rivolgermi a qualche specialista?
Grazie e spero che quello che ho scritto venga preso seriamente,anche perchè io con il mio medico di famiglia non ho il coraggio di parlare di queste cose.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
si, penso che una valutazione specialistica (andrologica) potrebbe essere opportuna.
Nell'ambito dell'ecografia programmata sarebbe importante studiare anche la prostata, idealmente con metodica transrettale.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
Mi permetta: se l' eiaculazione, pur avvenendo regolarmente, non dà quella sensazione di benessere e di tranquillità che dava tempo fa potrebbe (dico potrebbe) trattarsi di un fenomeno detto ipo- a-norgasmia il più delle volte psicogeno.
Pertanto tenga presente questo e lo chieda direttamente a chi la visiterà
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su come si articola ed avviene una eiaculazione nel maschio le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Il problema descritto in questo articolo non è il suo ma può indicarle comunque alcune tematiche che potrebbero essere collegate al suo problema più particolare.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 802XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per le risposte
saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

fatta la valutazione andrologica poi ci tenga aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

non penso che una eventuale infiammazione delle vie seminali possa modificare le sensazioni orgasmiche successive alla eiaculazione che sono quasi sempre associate a fattori soggettivi o relazionali strettamente correlate alle modalità del rapporto sessuale.
Una visita andrologica comunque sarà utile
cari saluti
[#7] dopo  
Utente 802XXX

Iscritto dal 2008
Sono andato a fare la visita dall'andrologo e mi ha detto che è tutto ok,mi ha prescritto un leggero antifiammatorio per essere sicuri che la prostata non fosse infiammata.Poi sono andato a fare l'ecografia addominale e testicolare,tutto perfetto a parte una punta d'ernia sull'inguine,il medico mi ha detto che probabilmente i dolori erano dovuti a quella,che dovrò con il tempo toglierla attraverso intervento chirurgico.
Sulla bilirubina mi hanno detto di stare tranquillo.
Salve
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
mi pare un responso tranquillizzante.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

a questo punto segua le indicazioni ricevute e poi, se lo desidera, ci aggiorni.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com