Utente 100XXX
SALVE MI SONO ACCORTO DA UN PO DI TEMPO CHE AD EIACULAZIONE IL MIO SPERMA EMANAVA UN CATTIVO ODORE .MI CONSIGLIATE QUALCOSA CHE POSSA FARE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,
ci dia qualche altro indizio: Oltre all'odore alterato ci sono disturbi? la sua compagna ha problemi genitali? alimenti particolari? altro correlabile?

Rimaniamo in attesa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

ci dia le informazioni chieste dal collega Maio ed in contemporanea consulti anche il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una visita specialistica andrologica o urologica sembra proprio utile.
Nel frattempo faccia un esame del liquido seminale ed una spermiocoltura con antibiogramma da poter portare all'andrologo alla visita
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
GRAZIE PER LA TEMPESTIVA RISPOSTA LA MIA COMPAGNA DI RECENTE HA FATTO VISITA GINECOLOGICA è ANCHE IL PAP TEST I RISULTATI LI AVREMO IL 25 FEBBRAIO MA COMUNQUE NIENTE .I MIEI SINTOMI SONO CHE OLTRE AD URINARE SPESSO URINO IN MODO STRANO COME SE QUALCOSA SI METTA DI TRAVERSO ED ESCE HA DUE. ALTRO SINTOMO EIACULARE IN MODO MOLTO PRECOCE è ANCHE POCO LO SPERMA .CHE DIRE DI PIU EREZIONE MOLTO DEBOLE

GRAZIE CON AFFETTO HO 40ANNI è TRE FIGLI
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
direi che è ora di un consulto da un collega in diretta.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da quello che scrive si conferma la necessità di una completa valutazione andrologica.

Infatti in questi casi ,senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta , cioè capire la causa o le cause dei suoi problemi e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare a livello diagnostico e terapeutico .

Ripeto: "bisogna, a questo punto, consultare un esperto andrologo!"

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#7] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Da quanto descrive ci sono segni di infiammazione/infezione seminale è opportuno come segnalato dai Colleghi in precedenza eseguire con sollecitudine una visita uro-andrologica.

Cordiali saluti