Utente 994XXX
Buongiorno, mio figlio quando aveva 2 anni ha avuto la prima colica renale con espulsione di numerosi calcoli di ossalato di calcio (come da esame di laboratorio), da lì abbiamo iniziato a far molte analisi, le analisi del sangue sono sempre nella norma, specificatamente il calcio, la creatinina, gliormoni tiroidei, il glucosio, mentre nelle analisi delle urine su campione sono sempre presenti numerosi cristalli di ossalato di calcio, nelle ecografie non sono mai stati riscontrati calcoli in sede, e i reni sono normali per crescita e tutto.nelle urine delle 24 ore invece i risultati mi preoccupano un pò, rioprto i risultati delle ultime analisi con le date:
- 19/11/07 calciura 177mg, creatininuria 451mg
- 26/01/09 calciuria 265mg, creatininuria 615mg
- 09/02/09 calciuria 307mg, creatininuria 721mg.
vorrei sapere se è normale avere la creatininuria così elevata, se per questo mio figlio si sente sempre stanco è sempre pallido, e vorrei sapere se per l'ipercalciuria ci sia una cura, per un periodo ha preso il potassio citrato ma gli da problemi al cuore, una dieta povera di calcio non credo sia indicata per un bambino che deve crescere e comunque non mangia formaggi, e cose arricchite di calcio, solo il latte la mattina.
ma io sono molto preoccupata e i nefrologi da cui sono andati non hanno saputo dirmi niente, anzi dicevano che crescendo sarebbe migliorato a me sembra che stia peggiorando.
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi
24% attività
16% attualità
12% socialità
CARPI (MO)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Il bambino ha una ipercalciuria e quindi deve fare una dieta per capire se l'ipercalciuria è renale o di origine intestinale. Le consiglio di farsi vedere dalla dr.ssa Savazzi Ambulatorio Litiasi di Modena - Policlinico e dalla dr.ssa A.L. Fantuzzi, dietologa all'opsedale Civile di Modena-NOCSE.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 994XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dottore, la ringrazio molto per la Sua risposta, naturalmente essendo io di roma cercherò medici ugualmente qualificati nella mia città.
volevo sapere che differenza c'è tra ipercalciuria di origine intestinale o renale.
se la dieta desse buoni risultati allora deduco che sarebbe di origine intestinale e allora basterebbe un alimentazione controllata per arginare il problema??
se invece fosse di origine renale come dovremmo comportarci??
la ringrazio anticipatamente per la risposta.
saluti