Utente 100XXX
Buongiorno,
racconto la mia storia brevemente: Da diversi mesi sto cercando di diventare padre. Purtroppo i vari tentativi sono stati vani. Cosi con mia moglie, abbiamo deciso di chiedere un consulto ad uno specialista della fertilità di coppia.
In previsione della visita abbiamo fatto alcuni esami. Io mi sono sottoposto ad un esame dello sperma con spermiogramma. Il risultato è una percentuale del 95% di spermatozoi acinesi. Ovviamente questo risultato ci ha spaventati tantissimo, a completamento di questo è venuta fuori una infezione da klebsiella pneumoniae.
Siccome l'appuntamento con il professore è solo tra 20 giorni, io ora vi chiedo: le due cose sono complementari, nel senso uno può essere conseguenza dell'altro? La klebsiella pneumoniae cosa comporta? Puo essere trasmessa al partner con il rapporto sessuale? Quanti possibilità ho di guarire e tornare a sperare in una paternità "naturale"?

Grazie e mi scuso se sono stato poco chiaro ma l'agitazione mi ha mandato in confusione il cervello.

Gattendo risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i dati che ci trasmette sono troppo esigui e vaghi per dare un giudizio su di un esame soggettivo e che ha una valenza puramente statistica che si lega al tempo da cui cerca figli,alle condiziioni ginecologiche della moglie,e,soprattutto,alla diagnosi andrologica che certamente non puo' essere fatta sullo spermiogramma.Quanto ai risultati della coltura spermatica,a mio parere,senza la conta delle colonie batteriche,li ritengo non attendibili,per cui sconsiglierei qualsiesi terapia antibiotica.Quanto,infine,la infiammazione incida sulla acinesia,solo dopo essersi sottoposto ad una visita andrologica,con eventuali esami strumentali,potra' essere chiarita la portata.
Ci informi dopo la visita andrologica,se ritiene.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta.
di seguito le riporto i dati dello spermiogramma:

volume 2,5 ml
ph 7,6
n spermatozoi 33.000.000
cellule rotonde: aumentate
Agglutinazioni: assenti
Emazie: alcune
Aspetto pulverulento

Motilità:
10% progressione lineare
15% motilità moderata
65% immobili

vitalità: 65% spermatozoi vivi
Morfologia
41% di forme normali
20% malformazioni della testa
18% malformazioni seg. intermedio
14% malformazioni della coda
7% forme immature

Aumentate cellule germiali
Aumentati globuli bianchi
Conclusioni astenoteratospermia - note flogosi

Spero che questi dati possano naiutarla a sciogliere un po' di dubbi che mi si annidano in testa in questo momento e nello specifico:
La situazione può essere definità di infertilità?
Lo stato dello sperma può essere stato causato dall'infezione del Klebsiella pneumoniae?
L'infezione è trasmissibile al partner con i rapporti?
Quali altre cause potrebbero aver scaturito uno spermiogramma cosi "anormale"?

Attendo con ansia la sua risposta, e sento di ringraziarla anticipatamente per quanto potrà fare per me.

Grazie


A Presto

Alessandro