Utente 878XXX
Gentili dottori,
Sono un giovane di 27 anni e da circa tre anni sono affetto da una forma di orticaria/angioedema. Inizialmente il mio allergologo mi aveva prescritto un antistaminico di 1° generazione (stugeron forte 75 mg)ma per problemi di sedazione mi ha successivamente prescritto un antistaminico di 2° generazione (telfast 180 mg compresse). Ho però notato che praticamente tutti gli altri antistaminici di 2° generazione in compresse hanno una dose di p.a. di circa 10 mg. Forse mi sbaglio ma il Telfast non è troppo forte?
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Attento, si guardano i milligrammi - e si giudica se il dosaggio e' forte o no - solo se stiamo parlando della stessa molecola.

Se le molecole sono diverse, basta una piccola modifica, cambia l'affinita' col recettore, e servono piu' mg (o meno mg) per ottenere lo stesso effetto biologico. E' il concetto di potenza farmacologica, che in generale e' una caratteristica intrinseca del farmaco.

Se il telfast richiede 100 mg per ottenere lo stesso effetto del farmaco pippo, di cui bastano 10 mg, il telfast su base ponderale e' _meno_ potente del farmaco pippo, ma a noi non interessa perche' semplicemente aggiusteremo la dose in proporzione.



[#2] dopo  
Utente 878XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta