Utente 350XXX
Ho consultato un'altro cardiologo che sostiene che l'ipertensione è data dall' insufficienza aortica è quindi sostituendo la valvola l'ipertensione scomparirebbe è possibile ?
Inoltre consiglia di attendere 6 mesi per una rivalutazione sui tempi dell' intervento.

ecg:
ritmo sinusale 75', segni di ipertrofia vs

eco:
vtd: 76 (v.n. 59)vts: 53 (v.n.56) fe: 52% bulbo aortico 40, atrio sinistro lievemento dilatato, massa 450g
insufficienza aortica: moderata - severa
stenosi aortica: lieve
Conclusioni:
Cardiopatia ipertensiva associata ad insufficienza moderata severa con lieve stenosi aortica, conservata funzione di pompa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:

Pur con i limiti di un consulto basato sulla sola lettura di un ecocardiogramma senza poterla visitare e senza poter fare un rilievo anamnestico (per esempio lei è sintomatico per mancanza di fiato a riposo o per sforzi lievi, ha mai avuto le gambe gonfie o necessità durante la notte di dormire con cuscini alti etc?), ritengo tuttavia che un ventricolo apparentemente dilatato in maniera significativa (con un diametro telediastolico di 76 mm), in associazione con una insufficienza valvolare aortica di grado moderato-severo e con una funzione sistolica globale (FE del 52%)che in un soggetto giovane non è perfettamente normale, ma diciamo almeno ai limiti inferiori della norma, anche in presenza di un vizio valvolare (quello aortico suddetto)che potrebbe sovrastimarla, potrebbe già ora porre indicazione a una valutazione cardiochirurgica per una eventuale sostituzione valvolare.

A disposizione per ulteriori consulti
[#2] dopo  


dal 2009
La ringrazio per il consulto, il cardiologo essendo presente l'ipertensione non perfettamente controllata ritiene che alcune misure cardiache siano influenzate dall'ipertensione, ha aggiunto:
100 mg LOSARTAN x 2 volte al dì
25 mg DILATREND x 1 volte al dì
[#3] dopo  


dal 2009
Premetto che non ho nessun sintomo o limitazione, dopo l'intervento le dimensione del ventricolo torneranno verso la norma ?
E' possibile effettuare l'intervento con le tecniche mininvasive ?
Grazie
ANDREA
[#4] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
ritengo appropriata la terapia farmacolgica, così come ritengo utile la consulenza cardiochirurgica.
Se l'intervento avviene nella giusta tempistica, le dimensioni e la funzione sistolica potrebbero rientrare nella normalità.
e' possibile eseguire l'intervento con tecniche miniinvasive, ma per tale risposta la invito a chiedere una consulenza informatica (se crede sempre sul sito medicitalia) cardiochirurgica.
A disposizione per ulteriori consulti