Utente 197XXX
Salve,ricadendo sempre nelo stesso problema con rigonfiamendo delle vena dorsale del pene,dopo eccessiva masturbazione volevo sapere una cosa.

In riferimento al post http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=6031
quando scritto dal Gent.mo Prof Martino;
(si...concordo con quanto affermato dal Collega Benaglia. Mi è capitato spesso di vedere flebiti, tromboflebiti o flebotrombosi delle vene superficiali del pene. Spesso esiti di eccessivo "strapazzo" dell'organo. Il Suo caso credo rientri nella terza categoria. I consigli che Le sono stati forniti dal Collega di Sua fiducia e la relativa terapia sono del tutto appropriati.
Ci vuole tempo e pazienza. Per una perfetta restituzione "ad integrum" anche più di un mese.)

Volevo dirvi ma se ce il rischio di tromboflebite ecc,ha a che fare col fatto dei trombi che possono migrare e causare ictus, edemi polmonari, ed infarti?Oppure quelle cose che ho letto su internet sono altre tipo di patologie( come per esempio le tromboflebite alle gambe ecc...)Perche senno lascerei perdere rapporti sessuali e masturbazione.
Grazie,
Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le abbiamo già risposto nell' area Urologia. Controlli
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=66928. Ultimo cdonsulto alle 19.58 di oggi.
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2006
Salve,scusate.sono un tipo ansioso.Volevo sapere,solo le eventuali tromboflebiti al pene,solo della tipoligia come quelle alle gambe e quindi i trombi possano causare eventuali ictus edemi,solo questo.Perdonatemi.Grazie per il VS servizio.
Distintamente ringrazio,Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

ma quali sono le sue fonti di informazione?

Consideri solo le dimensioni delle strutture anatomiche di cui sta parlando e capirà che le sue deduzioni sono errate.

Segua le indicazioni del collega Cavallini e le deduzioni corrette le lasci ai medici che le valuteranno.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2006
Grazie. mi è stato molto di aiuto.Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sui suoi futuri passi per capire la sua attuale situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dr Beretta, Anzi piu' che gentile come del resto i suoi colleghi.Mihanno visiatato al pronto soccorso stamani,tutto ok,mi hanno visto se avevo idrocele o trosioni ai testicoli tutto ok.ci sono stato perche' avevo sempre i testicoli in movimento o in attivita', non so some si chiam il termine medico.Le faccio un esempio tipo come quando fa freddo che si ritraggono e col caldo si rilassano,non so come si chiama questa specie di fluttuazione del muscolo cremastere.E' da due giorni che ce l'ho,viene e se ne' va'.Ho notato che si è attenuato molto lavandomi con dell'acqua fredda.Non so' se' sia la sudorazione da pelestra o qualche sforzo.Chiudo.Grazie,Per l'enorme aiuto che date ad una persona fragile ed ansiosa come me.
Immensi ringraziamenti
Cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se i colleghi del pronto soccorso hanno detto che è tutto a posto , a loro dobbiamo fare riferimento.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com