Utente 917XXX
Buongiorno, sono una donna di 40 anni. nella ultime tre settimane in casa mia ho avuto 3 casi di varicella: mio figlio, mia figlia e mio marito (tutt'ora malato) io l'ho avuta da bambina. mentre mio figlio (1° caso) incubava ho cominciato a soffrire di un dolore bruciante sul pube, al tatto era come avessi una bruciatura, con fitte brucianti. pensando ad una pubalgia mi sono sottoposta a visita fisiatrica che, per quel dolore mia ha prescritto una cura con solo parecetamolo e un miorilassante. per qualche giorno il bruciore è passato ora (3° caso di varicella) è tornato. può essere che a causa della prolungata esposizione al virus mi si sia risvegliato l'herpes proprio nel monte di venere? non mi sembra però (causa peli) che vi siano bolle.
Un'altra richiesta: mio marito ha i capelli normalmente molto grassi da lavarli ogni giorno, può lavarli anche con le pustole che stanno seccando?
vi ringrazio di cuore e vi auguro buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la varicella come tale lascia immunità.
Il virus però rimane silente nei gangli sensitivi pronto a risvegliarsi e a dare lo zooster (fuoco di S.Antonio) in caso di defaillance del sistema immunitario.
Non vi sono correlazioni tra esposizione al virus tramite le goccie del flugge (cioè per via esterna) e riaccensione del suo virus (interno).
Con tutto ciò tenga in osservazione la zona per vedere se arrivano le vescicole, ma dal racconto sembra poco probabile.
Via libera al lavaggio dei capelli del marito.
Cordialità