Utente 998XXX
Gentili consulenti,
Sono una nuova utente e scrivo per conto di mio padre di anni 85.
Recentemente è stato sottoposto a biopsia escissionale perchè aveva una lesione ulcerata reg. laterale cervicale dx, il relativo risultato è stato:
Basalioma sclerodermiforme, ulcerato, sormontato da squamo-crosta. La neoformazione infiltra i 2/3 del derma. Margini non bene evidenti.
Il chirurgo ha consigliato l'intervento operatorio ma mio padre si rifiuta.
C'è terapia alternativa per questo problema? Ho letto di una terapia fotodinamica e vorrei avere dei chiarimenti. E' praticabile in questi casi e se si può essere una valida alternativa per mio padre?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Filippo Alongi
40% attività
16% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
La radioterapia usa radiazioni ionizzanti ed è una arma efficace sulle lesioni cancerose allo stadio locale. Spesso l'uso di applicatori eroganti fotoni a basse energie (KILOVOLTAGGIO) oppure eltettroni superficiali(MEGAVOLATAGGIO) viene usata a scopo post-operatorio sui margini e sul letto operatorio o talora a scopo radicale sulla lesione superficiale visibile.
Si tratta di un carcinoma basocellulare, a quasi nullo rischio di diffusione a distanza o di pericolo di vita ma con elevata percentuale di recidiva locale, francamente problematica dal punto di vista estetico e talora funzionale . Quindi le ricadute, sono molteplici e le chirugie o i trattamenti spesso sempre più allargati.
A mio avviso, se possibile, la chirugia in prima battuta puo essere adeguata per allontanare più possibile il rischio di recidiva o, si spera, per annullarla del tutto (margini ampiamente negativi in tutte le direzioni).
PS: la terapia fotodinamica non è radioterapia poichè usa radiazioni non ionizzanti(ultravioletti, infrarossi, ecc) e pertanto deve chedere lumi ai dermatologi.
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Posso aggiungere a questo ottimo consulto del dott. Alongi che ad oggi, le terapie alternative alla chirurgia sono molteplici ed in caso di rifiuto dell'intervento chirurgico ed in caso di basaliomi superficiali, il ricorso alla terapia fotodinamica può ottenere risultati significativi:
parlatene con il vostro dermatologo.

cari saluti