Utente 736XXX
nel corso di un check up con egc basale, mi hanno riscontrato una bradicardia sinusale, frequenza 57 min.
non faccio sport, peso 90 kg. e ho una leggera ipertensione 90/140 che curo con prevex 5 mg. mezza pastiglia alla mattina.
il prevex lo prendo da circa 5 anni, potrebbe essere il farmaco, dato che un anno fa avevo 61 come frequenza?? mi devo preoccupare???
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Iadanza
24% attività
0% attualità
0% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
La sua è una fisiologica bradicardia sinusale che non deve destare alcuna preoccupazione. Molto probabilmente è un soggetto ipervagotonico.
Il farmaco agisce in modo blando a livello del sistema di conduzione Atrio-ventricolare e ancor meno a livello del nodo del seno; la sua azione si manifesta principalmente bloccando i canali L del CA++ vasali.
Se il farmaco è capace di controllare la sua pressione continuerei senza preoccupazioni.
Le variazioni di frequenza sono determinate da numerosissime condizioni cliniche ed emotive.
Le suggerisco il controllo del profilo tiroideo per escludere un ipotiroidismo, mnagari sub-clinico.
Cordiali saluti.
Dr. IADANZA
[#2] dopo  
Utente 736XXX

Iscritto dal 2005
la ringrazio per il suo parere.
sono andato dal medico di base, il quale mi ha cambiato la pastiglia e mi ha dato KARVEA 150 MG, perche' secondo il suo parere forse questo farmaco potrebbe alzare un pochino i battiti, tempo due settimana.
secondo lei quale farmaco e' ottimare tenendo conto rischi/beneficio???
la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Non penso proprio possa essere il prevex a dare bradicardia visto che di solito i diidropiridinici (di cui il prevex fa parte) generalmente alzano la frequenza !
[#4] dopo  
Utente 736XXX

Iscritto dal 2005
siete sempre gentilissimi nelle vostre risposte e vi ringrazio vivamente.
provero' il karvea per un mesetto circa visto che oramai l'ho iniziato su consiglio del mio medico, poi ritornero' sul prevex che lo uso da diverso tempo.
pensavo che la fenolidipina del prevex forse alterava il battito, perche' avevo letto sulle istruzioni che in caso di sovradosaggio somministrare atropina perche' induce marcata bradicardia, forse per questo il medico mi ha cambiato cura.
un grazie ancora e se avete qualcosa di aggiungere ve ne saro' grato.
[#5] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Paziente,
il sartano(Karvea) consigliatoLe dal Collega è un ottimo farmaco,migliore alternativa al ca-antagonista per il controllo della pressione arteriosa in pz. sovrappeso(?),privo quasi del tutto di effetti spiacevoli.Nell'approssimarsi della calura estiva,però,Le consiglio di tenere sotto controllo i valori di pressione arteriosa.
La frequenza cardiaca di 55-60 bpm' e nella norma.
Saluti cordiali.
A.Ascione
[#6] dopo  
Utente 736XXX

Iscritto dal 2005
la ringrazio tantissimo del suo parere.
lo so che in vista del periodo estivo i valori pressori tentono ad abbassarsi, in fatti controllo la pressione ogni 2 tre volte a settimana e penso che dimezzero' la pastiglia mattutina del karvea.
penso allora di continuare con il karvea abbandonando il prevex.
la ringrazio ancora della sua consulenza