Utente 544XXX
salve, ho già usufruito di questo sito circa un anno fa con esiti positivi! Sono un ragazzo di 21 anni e circa tre anni fa sono stato operato di varicocele al testicolo sx! pochi mesi dopo ,(non so se può essere utile ,ma nei mesi successivi all'intervento ho fatto un'intenso periodo di palestra) ho avuto dei disagi dovuto al fatto che il testicolo sx , in concomitanza di sforzo da sport,freddo,defecazione o atto sessuale, "salisse" eccessivamente accompagnato dalla decisa contrazione dello scroto fino a collocarsi a fianco del pene! In queste occasioni non provavo dolore,ma solo un leggero fastidio, e appena notavo l'accaduto spostavo con facilità manualmente il testicolo piu in basso dove rimaneva! Da voi mi è stato consigliato di rivolgermi al medico che mi aveva operato, cosa che ho fatto! Mi è stato detto che non era assoltamente nulla! Cosi sono passati i mesi ed effettivamente il sintomo è andato scemando, fino a qnd è scoparso del tutto! Il motivo pe cui scrivo questa mail è che pochi giorni fa, durante l'atto sessuale, mentre ero in posizione supina( a pancia in su) mi è ricapitata la suddetta cosa! Questo mi ha portato grande turbamento....Dato che sicuramnte riandrò dallo specialista,data la mia storia sopra descritta, vi domando: è possibile che sia affetto da testicolo ascensore?oppure, è possibile che questo mio problema sia stato causato dall'intervento di varicocele?
un grazie anticipato per la vostra già testata disponibilità
ps se può essere rilevante da un mese a questa parte non sto piu facendo palestra

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
sicuramente concordo con la decisione di farsi rivalutare dallo specialista. Questa ipermobilità testicolare, capitando in maniera molto saltuaria, direi che non dovrebbe essere motivo di alcuna preoccupazione.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
forzosamente devo rifarmi a quanto detto dal suo andrologo che l' ha operata che di qua non posso valutare l' entità della risalita e le condizioni del testicolo. Che il processo sia andato scemando rientra nell' ordine delle cose quando la risalita è scarsa, poco frequente ed il testicolo è normale. Per cui non darei importanza all' episodio occorso. Piuttosto a distanza di un anno sarebbe importante una valutazione seminale. Faccia sapere come vanno le cose se vuole.
[#3] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
La rigrazio per la prontissima risposta! E' vero che i sintomi non mi capitivano da molti mesi, rimane però oggettivo il fatto che l'anno scorso mi capitassero molto di frequente nelle situazione che ho descritto nella mail precedente! In secondo luogo mi chiedevo,da studente di medicina al secondo anno quale sono,se l'ipermobilità testicolare è sempre sinonimo di lassità del legamento scrotale o può essere dovuta ad altre cause?
[#4] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
**mi coreggo, il grazie è rivolto ad ambedue gli specialisti!
[#5] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
salve, ieri sera ho subito chiamato lo specialista che mi aveva operato e dal quale mi ero fatto già vedere per il medesimo problema un anno fa! mi ha ribadito che il mio non rappresenta un problema, e che non sono necessarie nè altre visite nè altri esami! Sostiene sia una cosa normale dovuta alla sporadica ed eccessiva contrazione del muscolo cremastere dovuto anche a particolari posizioni o sforzi! In tali occasioni dice che è sufficiente rispostare il testicolo in sede con la mano!
Secondo voi, dunque,sarebbe giusto che non mi preoccupassi oltre o sarebbe opportuno riferirsi ad un altro specialista?
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
direi proprio di sì. A tal proposito mi permetta un anedddoto. Il testicolo va in su così perchè è attaccato ad un muscolo (il cremastere) con fibre a cavatappi, per cui tende a ruotare sul suo asse nella risalita. La risalita è dovuta a contrazioni del muscolo stesso che avvengono in risposta a freddo, emozioni, fatica. Da questo il detto non farmi girare i c.... ecc. Stia tranquillo
[#7] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
ahahahah!Devo dire che le fibre a cavatappi rendono molto l'idea! speriamo che questo girare di c... non consista in una sub-torsione del testicolo però :-)
grazie per il consulto( e per la simpatia e disponibilità)
cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ritengo che il suo andrologo se ne sarebbe accorto. E' la prima cosa che si valuta.