Utente 101XXX
salve a tutti!
sono un ragazzo di 25 anni che ha deciso di fare una visita andrologica,per due semplici motivi:
- uno di prevenzione
- uno di consulto su una possibile correzione della curvatura e della misura del pene.
in particolare chiedo per la seconda:

volevo innanzitutto precisare che dopo vari rapporti sessuali sono giunto alla conclusione che forse una sistematina "li" non farebbe male,nel senso che visto che il rapporto sessuale si fà in due,non capisco perchè quello che deve provare piu piacere nel rapporto debba essere io!non sò mica così egoista!
allora:
dopo varii consulti su internet,e varie prove di misurazione sono arrivato alla conclusione di avere un "amichetto" che si ritrova al disotto della media di ben 2 cm,se di media si può parlare visto che si dice essere di 17 cm,se non sbaglio,e una curvatura che al confronto un'inpennata di una moto non ha eguali!!
quando il mio "amichetto" è in erezione bè,non stà veramente a 90° rispetto al corpo,come credo che debba stare, ma bensì arriva quasi a sfiorare la mia pancia!
per di più quando è in flaccidità,il glande viene ricoperto interamente,ed in erezione la parte superiore del glande rimane coperta così dà far essere eccessivamente sensibile quella parte,e che appena stimolata fà si che raggiunga il punto di non ritorno!
questo stà a sottolineare il perchè non voglio più essere egoista e prendere dei provvedimenti.
ora,volevo chiedere:
che tipo di esami devo richiedere?
in quanto tempo posso risolvere questo piccolo problema?
ci sono controindicazioni per un eventuale incremento e correzione della forma?

grazie mille!
cordiali saluti

101154

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente, la cosa migliore è fare la visita è seguire i consigli e le prescrizioni che il collega le darà
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
benvenuto nella maturità sessuale. Si fotografi il pene eretto in tutte le posizioni, poi vada da un collega e lui la informerà di tutto.Il pene curvo è problema noto la cui terapia è standardizzata e collaudata. Faccia sapere se vuole.
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
mi sembra che vi siano alcuni punti ancora da chiarire:
-è decisamente eccessiva e non veritiera la media che ci riferisce di 17 cm; se lei ha una lunghezza in erezione di 15 cm, come pare di capire, è al di sopra della media!
-i 90° rispetto al corpo non sono assolutamente la regola, ogni situazione va valutata a sè;
-il fatto che il glande sia coperto dalla pelle, in parte anche in erezione, non è di per sè una anomalia;
per tutti questi motivi le suggerisco una valutazione andrologica, se possibile preceduta da autofotografie in erezione (non sono d'obbligo, ma possono aiutare). Ci sappia dire come è andata.
[#4] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille a tutti della preventiva risposta!
rispondendo nello specifico mi chiedo:
- nel richiedere la richiesta allla mia dottoressa per la visita,che tipo di esame devo far specificare?
- basta magari solamente "visita andrologica"?
o devo andare nello specifico,tipo "visita andrologica peniena"?

scusatemi se sono morboso,ma ci tengo a fare un'esame corretto,tutto qui!

sicuramente vi informerò del risultato grazie ancora!

distinti saluti

stefano.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
visita andrologica è omnicomprensiva e sufficiente
[#6] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
perfetto!!!
risposta iper reattiva!
grazie mille vi farò sapere a risultati ottenuti!!
grazie ancora!
saluti!