Utente 101XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 18 anni, 1,68 metri per 63 kilogrammi.

- A riposo le dimensioni del mio pene sono di 6-8 centimetri di lunghezza e 8-10 di circonferenza.

- In erezione le dimensioni sono di 15-16 centimetri di lunghezza e 13-14 di circonferenza.

- Sia a riposo che in erezione la circonferenza del glande è di qualche centimetro più corta di quella dell'asta del pene. 1-2 a riposo e 3-4 in erezione.

- Fino a pochi anni fa ho vissuto nella totale spensieratezza in campo sessuale, seppur avendo esclusivamente rapporti orali con l'altro sesso. La penultima ragazza mi aveva fatto notare questo problema ma non ci feci caso. Quando però anche l'ultima ha fatto la stessa cosa, ho cominciato ad avere qualche 'complesso' se così si può definire. Infatti adesso al momento di intimità con l'altro sesso, ho un lieve timore, ovvero di ricevere nuovamente 'osservazioni' sulle dimensioni del mio glande.

- Inoltre (questa volta me ne sono reso conto da solo) ho delle minuscole protuberanze attorno alla corona del glande.

- Le domande che vorrei porvi sono:

1) Le dimensioni del glande rientrano nella media?
2) Se no, quanto sono i casi come i miei (rari, diffusi)?
3) C'è qualcosa che fisicamente posso fare per aumentarne le dimensioni?
4) Possono le dimensioni ridotte influire durante il coito?
5) Potrò soddisfare una ragazza al momento del rapporto sessuale completo?
6) Come devo comportarmi nel caso di nuove 'osservazioni' dell'altro sesso?
7) E' normale che abbia delle minuscole protuberanze attorno alla corona del glande?

- Grazie in anticipo per l'interesse e per eventuali risposte. Tutti i pareri e le valutazioni sono gradite. Un gentile saluto, Antonio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
1: probabilmente si ma occorre una visita per sicurezza
2: vai alla risposta 1
3: solo chirurgicamente
4: molto probabilmente no
5: molto probabilmente si
6: domanda senza risposta... dipende dalla situazione
7: probabilmente si

gentile utente, per trasformare la parola probabilmente in certamente è sufficiente una visita specialistica che la invito a programmare.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dr. Biagiotti

Innanzitutto la ringrazie vivamente per la celere risposta. (Di seguito elencherò i versetti per numero, esclusivamente per questioni di ordine).

1. In secondo luogo aggiungo di aver sofferto da piccolo di 'fimosi'. Ero molto piccolo ed i ricordi sono vaghi. Ma mi sembra che il glande non si scopriva completamente, e che la pelle era attaccata alla corona. La pediatra all'epoca disse che il problema sarebbe svanito con l'età e così è stato. Può questo fatto aver influito sulla crescita? Sinceramente non ricordo le proporzioni tra glande e pene nell'infanzia. O le dimensioni sono un fatto ereditario? In poche parole, da cosa deriva questa (mi auguro lieve) sproporzione?

2. Dopo aver letto la scheda del prepuzio corto su questo sito, mi è venuto qualche dubbio sul mio. Ad ogni modo capisco che tramite internet la valutazione è molto difficoltosa.

3. E' normale che soffro di ipersensibilità alla corona del glande? Specialmente nelle due zone simmetriche vicine al prepuzio, ed ai 'lati' della corona (guardandola dall'alto). Fa molto male a toccare queste zone durante l'erezione. Inoltro ricordo in un rapporto orale con una ragazza, di aver accusato dei dolori e successivamente, un'irritazione molto fastidiosa. Ma credo che siano stati solamente i suoi denti ad aver interagito in modo poco delicato.

4. L'ultimo medico a visitare il mio pene è stata la mia pediatra, molti molti anni fa. Di conseguenza al momento non saprei i modi ed i tempi con il quale rivoglermi, e sopratutto a chi. Crede che una visita sia necessaria a breve termine?

Cordiali saluti, Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
una visita specialistica non è urgente ma sarebbe probabilmente utile per la sua qualità della vita
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Capisco, il problema è che ho timore di affrontare l'argomento con genitori o medico di fiducia. Posso rivolgermi direttamente ad un andrologo?


In ogni caso ecco l'ultimo mio dubbio che volevo sfatare:

E' normale un ipersensibilità della corona (in particolar modo durante l'erezione e nella zona vicina al prepuzio)?

Grazie ancora per l'interesse ed i consigli. cordiali saluti Dottore.
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
il consiglio è di avere fiducia nel medico di fiducia :))
tra l'altro il suo medico è in grado di farla visitare presso la struttura pubblica.
può certamente rivolgersi diretamente all'andrologo in ambito libero professionale, pagando, però.

il prepuzio, per rispondere alla sua ultima domanda, e il glande, spesso sono molto sensibilòi senza , per questo, che ci sia patologia. lo specialista potrebbe spiegarle, dopo la visita, come ovviare al problema.
cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una visita specialista sembrerebbe opportuna per chiarirle alcuni dubbi che la stanno "disturbando" e che potrebbero non essere legati a patologie.
su www.andrositalia.org potrà trovare qualche nome di specialisti che visitano nella sua città e che possono essere consultati velocemente
cari saluti
[#7] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio vivamente entrambi i Dottori. Al momento diciamo che le mie attenzioni principali sono dovute a delle analisi del sangue leggermente alterate (TSH sopra la media) quindi una volta risolto questo problema, penso che metterò in programma una visita dall'andrologo parlando prima con il mio medico di fiducia.

Davvero un ultimissima domanda poi potrò considerare il discorso chiuso:

- Quali sono i consigli per mantenere un igiene adeguata ed un odore gradevole al pene? Lavarsi ogni quanto? E con un sapone intimo?

Grazie ancora, cordiali saluti. ^^
[#8] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Può sembrare una domanda banale quella dell'igiene ma vorrei sapere se è consigliato lavarsi quotidianamente con un detergente intimo.

Un ultimissima domanda dopodichè lascierò il mio spazio ad altri utenti:

- Il mio pene è un pochino curvato verso destra (specialmente in erezione), nella sua parte finale.

Faccio un esempio per far capire meglio:

--------O
-------/ /
------| |
------| |
-----OO

Ovviamente non in modo così accentuato ma è per fare capire dov'è la curvatura. C'è un modo per ovviare a questo? Ad esempio masturbarsi con una mano specifica o tenerlo negli slip sempre in una certa direzione? Perdonate l'ignoranza in merito.

Cordiali saluti, A.C.
[#9] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
perdonato :))
la deviazione andrebbe valutata con una foto in erezione da portare al suo andrologo di fiducia che le confermerà che la mancina non serve.
Quanto all'igiene se fa un salto sul mio sito trova un paio di articoli al riguardo. Non nomi di saponi.
cordialmente
[#10] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
Perfetto Dottore, la ringrazio nuovamente per aver in parte 'ridimensionato' alcuni dubbi generali che avevo in riguardo. Più avanti metterò in programma una visita generale dall'andrologo come lei mi ha consigliato.

Cordiali saluti, A.C.

p.s. vorrei ringraziarvi per l'indescrivibile utilità del sito. complimenti e continuate così.

arrivederci ^^