Utente 865XXX
Ho letto gli articoli riguardanti sulla fimosi,e credo in base a ciò che ho letto di avere una fimosi di basso livello.
Il mio problema si pone nell'atto sessuale quando,in completa erezione il glande si scopre solo per circa il 50% della sua superficie,ora apprendendo che potrebbe essere un problema di infezioni,e che dopo ogni rapporto percepisco un dolore fastidioso,vorrei poter capire se è sufficiente una cura non chirurgica come letto(pomate antibiotici ecc..)e se è necessario intervenire chirurgicamente.
Questo problema l'ho notato già in adolescenza,ma non avendo rapporti e non essendo a conoscenza di queste problematiche non mi ponevo problemi,ma ora che ho rapporti,trovo disagio e fastidio perchè ho sempre la paura del dolore,ringraziando in anticipo aspetto delucidazioni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la possiblità di sistemare un prepuzio tendenzialmente stretto con terapia medica o chirurgica dipende dalle condizioni cutanee e dalla entità del restringimento, che di qua non posso valutare. Una visita da un collega può chiarire le cose
[#2] dopo  
Utente 865XXX

Iscritto dal 2008
Immaginavo,ringraziandola le pongo solo un'ulteriore domanda,è necessaria una prescrizione del medico curante o posso semplicemente prenotare da uno specialista privatamente?!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se vuole utilizzare il servizio pubblico serve prescrizione del curante se privatamente no.
[#4] dopo  
Utente 865XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio delle delucidazioni,come letto anche in altri post quindi l'unica cosa da fare è l'interveto,unguenti ed esercizi non servono!?
Ed inoltre può creare problemi il non intervenire chirurgicamente e lasciare le cose come stanno?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
della cosidetta ginnastica non si parla in quanto non serve, vada da un colelga e saprà dire lui cosa serve o meno relativamente al suo problema.
[#6] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
in alcuni casi di modesta entità le autodilatazioni del prepuzio possono avere un ruolo, ma la valutazione sull'indicazione o meno delle stessedeve essere fatta in ambito specialistico, urologico o andrologico.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

per valutare se esiste un restringimento fimotico del suo prepuzio e come, eventualmente, correggerlo sarà opportuno fare una visita specialistica o usando la richiesta del suo Medico di famiglia (per utilizzare il SSN) oppure presentandosi direttamente ad un ambulatorio di Urologia dell'ospedale o ad uno specialista privato , chiedendo di effettuare una visita e pagando il compenso.
In genere in ospedale la visita viene a costate sostanzialmente meno, i tempi sono più lunghi.
cari saluti