Utente 101XXX
Salve, sono una donna di 42 anni, a novembre sono stata ricoverata per una ernia inguinale sx. Sono stata operata con epidurale per ernia crurale sx con apposizione di rete in prolene. Da subito l'ernia si è ripresentata, cosa fare? Dopo quanto tempo? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
signora devo darle una serie di notizie, non piacevoli. dovrà essere rioperata e secondo il mio modesto punto di vista ha atteso il tempo giusto.
nel senso che secondo me converrebbe eseguire l'intervento, non d'urgenza, ma senza aspettare oltre. i rischi che possano subentrare delle complicanze dell'ernia soprattutto in relazione alle recidive sono aumentati.
mi scusi signora comunque mi confondono le sue frasi. diagnosi di ernia inguinale sinistra e ... trattamento di un ernia crurale sinistra. era una o due ernie. e di conseguenza quella che ha è una recidiva o una delle due che non è stata trattata?
le consiglio inoltre, ma questo credo che ci avrà pensato già da sola, di rivolgersi ad un centro specializzato. cioè un centro che possa trattarla a 360° che abbia esperienza e tecnologia per il trattamento della recidiva, in casi estremamente selezionati infatti potrebbe esserci spazio per la correzione dell'ernia con la chirurgia laparoscopica.. le dico inoltre che può succedere l'insorgenza di una recidiva. in bocca al lupo e ci faccia sapere
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Condivido l'osservazione sulla non eccessiva chiarezza del quesito. Un'ernia inguinale in paziente già operata da poco per un'ernia crurale (cosiddetta ernia secondaria) non è evenienza frequente.
Per un consiglio sul da farsi attendiamo maggiori dettagli.