Utente 932XXX
Gentili Dottori,
mi capita da diverso tempo d'accusare un dolore nella parte sinistra del torace, sotto al seno, ho sempre pensato si trattasse di dolori intercostali, ma il dolore sta diventando davvero forte e ho bisogno di qualche spiegazione o di essere quantomeno rassicurata. Lo provo quotidianamente, a volte più forte a volte meno. Se mi tocco solo in un punto preciso, appena sotto il seno appunto, si presenta molto più forte. Anche la respirazione a volte sembra ostacolata dal dolore, se faccio dei lunghi respiri è come se non riuscissi ad andare oltre un certo limite nel prendere aria. Provo spesso un senso di oppressione al petto. Nei momenti acuti il dolore si dirama verso il braccio sinistro. Di cosa può trattarsi? Devo intraprendere ora una cura con pillola anticoncezionale e un altro farmaco e non vorrei creare problemi qualora potesse trattarsi di un problema di circolazione, o dei polmoni ... mi rendo conto che magari è solo una mia paranoia, ma come dicevo all'inizio una delucidazione a riguardo mi sarebbe di aiuto e anche l'eventuale suggerimento di esami da fare per togliere ogni dubbio. Aggiungo che i farmaci nominati sopra dovrebbero servire come aiuto anche per una situazione di capogiri che sarebbe lungo spiegare ... aspetto magari di sapere se i sintomi descritti possano essere sintomatici di qualcosa e nel caso se possa esserci un collegamento con questa ultima situazione accennata che eventualmente spiegherò meglio. Ringraziando anticipatamente per le eventuali risposte, invio Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, data la sua giovane età e in assenza di fattori di rischio cardiologico, il suo dolore depone più per una artralgia osteomuscolare, forse esacerbata da un pò d'ansia. Utile comunque la visita diretta con il suo curante, le rassicurazioni verbali hanno certamente più valore di un consulto on line.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 932XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore, grazie mille per la rapidità della sua risposta!
In modo più semplice ritiene si tratti di dolori intercostali che riguardano le ossa e i muscoli?
che genere di esami potrei fare per verificare questa cosa? Ecocardiogramma? Per verificare anche il discorso della respirazione può essere utile?
Grazie ancora, Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sicurezza sull'origine della sua sintomatologia è basata fondamentalmente sulla visita, in quanto una banale auscultazione del torace e del cuore escludendo patologie cardio-polmonari potrebbero rapidamente far propendere per l'ipotesi osteo-muscolare. On line, tale sicurezza non posso dargliela. L'ecocardiogramma è una indagine di secondo livello (ossia di approfondimento), che allo stato non ritengo opportuni.
Se ancora dubbiosa, contatti il suo curante.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 932XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
comprendo perfettamente che tramite internet si possano solo fare delle ipotesi e non dare una risposta equiparabile a quella che si può dare in seguito ad una visita. In questo moemnto per ragioni di lavoro sono lontano da casa e non posso rivolgermi al medico di famiglia nell'immediato, per questo le chiedevo se era il caso di fare un esame per escludere problemi più seri, da quanto lei riferisce non è così, ma una volta constato che la causa possa essere osteo-muscolare, c'è un esame da poter fare che riscontri questo in modo più attendibile oltre alla semplice auscultazione fatta dal medico?
Cordiali Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La diagnosi di dolore osteo-muscolare è fondamentalmente di esclusione, ovverossia sempre dalla visita, spesso anche la semplice palpazione è in grado di elicitare il dolore, mentre l'auscultazione del torace è in genere negativa. Esami specifici, ad eslusione di specifiche radiografie e/o ecografie in caso di traumi, non ve ne sono.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 932XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
la ringrazio per il tempo dedicatomi!
Cordiali Saluti e Buon Lavoro :)