Utente 101XXX
Buongiorno,

sono a chiedere un consulto in quanto negli ultimi 5 mesi l'andamento della mia PA, vista anche l'età non avanzata, mi preoccupa.
7 mesi fà ho iniziato a vivere un periodo di forte stress emotivo che mi causava tachicardia, che si è protratto per alcuni mesi in maniera intensa.
Ho sempre avuto la pressione normale, ma sono molto soggetta a reazioni psico somatiche. Mi sono sottoposta ad una visita cardiologica ed a un ECG: il cardiologo ha detto che era tutto ok.

Ad un certo punto 5 mesi fà, poco dopo la visita sopracitata, la mia PA si è alzata arrivando a sera anche a 140/100 e la mattina a 130/90.
Il mio medico mi ha consigliato di prendere magnesio e delle compresse di scutellaria ritenendo fosse solo un problema di stress visto che gli esami amatochimici erano a posto come anche quelli della tiroide.
La situazione causa di stress piano piano si è sistemata ed anche la PA si è abbassata ma non è tornata come prima al 100%.
Ad esempio stamattina alle 10.30 a digiuno avevo 120/90 con 90 battiti. Solitamente al rientro dal lavoro verso le 20.00 la misuro sempre ed è la minima a preoccuparmi perchè spesso si aggira attorno ai 90. La massima è mediamente attorno ai 120 con qualche picco sui 130 ed i battiti sono sempre attorno agli 85.
Mio padre (ex ormai accanito fumatore) qualche hanno fà ha avuto un problema cardiaco con conseguente inserimento del famoso palloncino, quindi sono sensibile all'argomento.
Da 2 anni non faccio attività fisica, se non sporadica, e sicuramente conduco una vita sedentaria. Di tanto in tanto fumo qualche sigaretta.

Cosa mi consigliate di fare? Qualche ulteriore esame? Un'altra visita specialistica?

Grazie in anticipo per la vostra attenzione.



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
gentile utente,l'esame migliore che è indicato nel suo caso è unHolter pressorio nelle 24 H,che ci permette di stabilire correttamente e in maniera completa il profilo pressorio per valutare se sia il caso di intervenire farmacologicamente sul controllo della pressione,anche con una terapia di minima;inoltre in persone che soffrono di pressione alta è buona norma anche eseguire un ecocardiogramma da affiancare agli esami gia eseguiti per completare lo screeneng cardiologico;buona norma sarebbe eliminare del tutto il fumo e svolgere attività fisica regolare.Se avrà piacere una volta eseguiti gli esami riconsultarci per avere un parere restiamo a disposizione
Cordialmente
dr.Annoni