Utente 101XXX
Salve,sono un ragazzo di 22 anni e purtroppo ho sempre maltrattato i miei capelli. Premettendo che ormai questa mia caduta di capelli sta diventando un ossessione da diverso tempo, e non riesco a darmi pace, ho consultato tre dermatologhi e mi hanno detto tutti e tre di stare tranquillo.. ora nella mia famiglia mio padre ha i capelli,anche se stempiato, ma alla sua età firmerei x arrivare come lui, e mia mamma ne ha veramente tanti. il primo dermatologo mi ha dato solo uno sguardo e mi ha prescritto integratori biomineral one, fiale deltacrin forte da applicare a gg alterni e deltacrin shampoo. il secondo dermatologo mi ha detto che ho un deflurium capillorum e che il pull test che mi ha fatto era negativo e potevo fare la cura che mi aveva prescritto il precedente dermatologo. il terzo dermatologo(quello che doveva essere il più esperto) non mi ha nemmeno visitato, mi ha solo visto l'attaccatura dei capelli, (sono un pò stempiato solo sul lato sinistro) e mi ha detto che non dovrei avere problemi; non mi ha dato nulla da usare tranne che uno shampoo biomineral5 alfa e mi ha detto di usare biothymus m lozione una due volte a settimana. ora io non sò cosa fare perchè vedo che l'ansia aumenta e i capelli cmq cadono e sono più fini e in certe zone un pò più radi e sfibrati.. Secondo lei va bene se oltre all integratore biomineral one utilizzo a gg alterni metà fialetta di deltacrin forte per 40gg e poi utilizzo il biothymus una due volte a settimana??
mi dispiace se posso sembrare anche un pò ridicolo ma vorrei trovare una buona cura per i miei capelli visto che tutti e tre mi han detto che non è il caso di procedere con una cura farmacologica.
Grazie mille in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
come potrà immaginare una terapia (cura) deve discendere da una diagnosi (cioè il riscontro del problema).
Delle due l'una; o esiste il defluvium o non esiste.
Se non esiste ed è un problema psicologico , avrà già capito qual'è la strada.
Se invece esiste allora va indagata la causa e poi si potrà intervenire.
Se tre colleghi sono concordi nel prescrivere eutrofizzanti, è verosimile che si voglia procedere ad una azione aspecifica di "rinforzo", ipotizzando che si tratti di una situazione "parafisiologica".
Proceda così ed event. si ridetermini con uno dei suoi curanti , senza ,a mio parere,aggiungere ulteriori consulti.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
potrebbe indicarmi il nome di un dermatologo che tratta i casi di caduta di capelli?? io abito a Treviso.. perchè tra sei mesi pensavo di fare un altra visita cosi per vedere se la situazione è migliorata o peggiorata.
Grazie mille