Utente 101XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni. Premetto che sono alto 1.95cm, peso 80 kg,faccio sport, ho un varicocele di 3/4arto grado e facendo un ECG il mio medico curante ha riscontrato una turba cardiaca congenita (che non causa problemi).Ogni tanto in momenti di assoluto relax( steso sul letto, stando vicino al computer, o fumando una sigaretta) avverto una sensazione strana che si protrae dal torace alla gola in qualche secondo ripetendosi anche una decine di volte consecutivamente poi scomparendo. Tutto ciò avviene mediamente una volta a settimana non causando altri problemi, ma durante gli 'attacchi' ho un improvviso stato di ansia che mi rende incapace di staccarmi dal problema e dal controllare i battiti cardiaci (apparentemente regolari) facendomi temere il peggio. Vorrei sapere se tutto ciò possa essere legato ad una possibile patologia e se la prossima volta che mi capita sarebbe utile recarmi al pronto soccorso. Da quando mi è capitato la prima volta (2 anni fa) non passa giorno che non ci penso. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sua condizione è probabilmente dovuta ad una banale extrasistolia (ovverossia presenza transitoria di battiti anomali quasi sempre a significato benigno) spesso determinata da condizioni non cardiache ed espressione di una esaltata attività cardiaca su base ansiosa/emotiva. Tra le cause da escludere vanno però annoverate anche quelle ormonali, tiroidee nello specifico, da valutare inizialmente almeno con un semplice prelievo venoso. Tra gli esami cardiaci da praticare, se tali sensazioni dovessero perdurare, le consiglio un Holter ECG.
Saluti