Utente 803XXX
Sono affetto da miopia elevata (-20 ad occhio) nel 1994 ho subito intervento di afachia chirugica in ambi gli occhi per poter correggere il disturbo.Nel 2000 ho avuto un distacco totale di retina all'occhio sx e sottoposto a vitrectomia plas plana.Nel 2006 distacco di vitreo nell'occhio ancora intatto. Dal circa 15 anni sono impiegato (bancario) e passo buona parte della giornata davanti al pc con evidenti problemi di stanchezza visiva la sera (disturbi alla guida). Volevo sapere se questo mio stato mi permette di chiedere un eventuale trasferimento e se la mia situazione, notevolmente aggravata negli ultimi tempi, è imputabile al lavoro che svolgo.
Grazie e buona giornata.
[#1] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Certamente lei si è sottoposto a visita dal medico del lavoro della sua ditta il quale ha dato un giudizio di idoneità con prescrizioni/limitazioni.
Bene, si rivolga pure al medico competente della sua ditta che sa di certo consigliarla, perchè avendola visitata ha il quadro patologico ben chiaro della situazione in cui Lei versa.

Cordialmente.






































[#2] dopo  
Utente 803XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per la celere risposta, comunque non mi sono mai sottoposto ad alcuna visita medica in ditta, anche se io nel 2000 (quando ho avuto il 1' distacco) ho informato l'azienda e persino l'inail.
Che cosa mi consiglia di fare?
[#3] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

Richieda Urgentemente (Con lettera raccomandata al suo datore di lavoro) di essere sottoposto a visita dal medico del lavoro della sua Banca.
E' un suo diritto.




[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
La patologia da cui è affetto non è correlata al lavoro che svolge, però potrebbe essere applicato al VDT per un tempo inferiore al tempo di una persona che vede bene. L'unico che può dare tale prescrizione è il medico competente della Ditta, se la Ditta non lo ha ancora nominato si rivolga all'ASL competente e segnali il fatto (anche se non farà piacere al datore di lavoro).

Dr. M. Golia- medico legale e del lavoro - Brescia
[#5] dopo  
66038

Cancellato nel 2009
Caro signore

E' sempre bene fare prima una richiesta ufficiale al datore di lavoro.
Successivamente in caso di mancata risposta si può rivolgere alla Asl territorialmente competente segnalando il fatto.

Cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Non Le consiglio di rivolgersi subito all'ASL,ma al medico competente onde evitare di avere problemi con il datore di lavoro.

Dr. M. Golia