Utente 101XXX
Sono una ragazza di 17 anni che presenta un lieve prolasso della mitrale senza riflusso. Soffro di aritmie cardiache da sempre ricollegate allo stress. Nel corso dell'ultimo anno ho assistito più di una volta ad uno strano gonfiore e conseguente indolenzimento del braccio sinistro, in particolare della mano, la quale diventa rossa e su cui emergono visibilmente le vene gonfie. Ciò succede in particolare quando mi alzo di scatto. Tutto ciò è accompagnato da un senso di stanchezza e debolezza che passa solo dopo qualche passo. Cosa può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile signorina
e' poco probabile che lei abbia questo interessamento del braccio in relazione dal problema cardiaco.
E' possibile invece che si tratti di una sindrome dello stretto toracico (compressione dei vasi/tronchi nervosi del plesso brachiale) al livello dell'ingresso nel torace.
Le consiglio di eseguire un esame Rx del rachide cervicale (per controllare ev. malformazioni costali associate in sede cervicale) e un ecodoppler arterioso e venoso con test dinamici per i vasi succlavi. Quindi si faccia vedere da un chirurgo vascolare.
Cordialita'
Dr. A. Valassina