Utente 926XXX
Salve! a causa di dolori osteoarticolari, muscolari e cefalee da causa in attesa di identificazione (devo eseguire ulteriori accertamenti tra le quali una risonanza magnetica ed una densitometria ossea a seguito di una modesta ipercalcemia e ipofosforemia con cortisolo e acth leggermente diminuiti) faccio uso ricorrente di FANS (due o tre giorni la settimana non alla dose massima giornaliera). Non uso più la tachipirina perchè meno efficace ed inoltre durante un uso massiccio della stessa (3 compresse al giorno per una settimana) a causa di una brutta influenza (mi ammalo spesso) ho avuto le transaminasi leggermente alterate in un solo prelievo. Anche per la ragione delle sindromi influenzali di questi periodi preferisco un sintomatico invece degli antibiotici che mi rindeboliscono e mi provocano dismicrobismi intestinali. Il problema sono le irritazioni gastriche causate dagli antinfiammatori. VORREI SAPERE QUALI FANS RISULTANO MENO GASTROLESIVI E TOSSICI [FEGATO,RENI,MIDOLLO OSSEO,ECC.], non essendone consigliato uno particolarmente dal medico curante ed in particolare TRA ACIDO ACETILSALICILICO, IBUPROFENE, FLURBIPROFENE, KETOPROFENE, NIMESULIDE, inoltre un gastroprotettore come Maloox o Neutrolac può andare bene? Grazie del Vs utilissimo servizio e buon lavoro!
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come indicato dalla sigla che li identifica (FANS) questi medicinali non differiscono in misura sostanziale l'uno dall'altro; le reazioni a questi principi attivi sono sempre soggettive comportando sia effetti trascurabili come anche quadri gravi ed impegnativi.
Lei riferisce di stare male spesso e di aver avuto un recente innalzamento delle transaminasi: entrambi questi fattori impongono un uso estremamente parsimonioso dei FANS.
Le auguro di giungere presto ad una diagnosi definitiva dei suoi disturbi e ad una terapia mirata ed efficace.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
92648

dal 2010
Innanzitutto grazie infinite della risposta. Una buona parte di questi disturbi sono compatibili con una condizione di stress dovuta alle condizioni lavorative di ordine specialmente psicologiche ed anche fisiche. I disturbi gastrici sono in parte su base ansiosa e nell' altra parte conseguenzi all' uso di fans. Visto che le numerose diagnosi fisiche non hanno portato a conclusioni definitive anche per la negatività dei risultati degli esami tranne piccole alterazioni che stando ai medici non giustificano il quadro. Visto che Lei è esperto anche in medicina non convenzionale, ho trovato molto utile la melissa, migliore della valeriana e della passiflora come rilassante ed antistress senza che mi determini una riduzione della vigilanza, posso prenderla senza problemi anche a lungo? Grazie e a risentirci!
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Certamente!
Le auguro un netto miglioramento in tempi brevi.
Cordialmente.