Utente 101XXX
Gentilissimi medici,
siamo i genitori di una bimba di 13 mesi affetta (dal quinto mese) da una decina di molluschi contagiosi nella zona del collo e del torace.
Dopo due visite (una dermatologica e una dal chirurgo pediatrico), ci è stato consigliato un intervento di chirurgia pediatrica con sedazione.
Abbiamo letto le precedenti discussioni sull'argomento notando che rappresenta motivo di "dibattito" anche tra i dermatologi la necessità o meno di ricorrere alla sedazione.
Si parlava però di bambini intorno ai quattro/cinque anni.
Nel caso di nostra figlia e considerando il possibile/probabile trauma, ritenete sia meglio evitare tecniche come la crioterapia o il courettage?
In tal caso si tratterebbe di una sedazione profonda?
Comporterebbe il ricovero della bambina o si tratterebbe di un day hospital?
Il rischio di ricmparsa con l'intervento chirurgico sarebbe minore o uguale utilizzando gli altri metodi?
Perdonate la raffica di domande, ma siamo genitori preoccupati di una bimba ancora molto piccola......
Ringraziamo infinitamente

Genitori di Maria

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri
24% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
di fronte a molluschi contagiosi in età pediatrica personalmente ritengo che una decina di elementi appena possano essere trattati con un courettage con cucchiaino di wolkman (ben affilato) che lascia praticamente nessun trauma se non una piccola abrasione nella sede del mollusco rimosso. La manovra su ogni singolo elemento è così rapida che il picolo paziente non fa in tempo ad avvertire un pizzichino che già è passato.
Su mio figlio a quell'età non utilizzerei alcuna sedazione.
In alcuni casi si ricorre asedazione o anestsia generale solo in caso di molte decine di molluschi disseminati a vaste aree corporee.
L'alternativa suggerita da alcuni è nessun trattamento, poichè scompaiono spontaneamente in alcuni mesi, ma non mi trova d'accordo perchè l'attesa di una regressione spontanea richiede troppo tempo con la possibilità che si possano sovrainfettare.
Il trattamento è invece così semplice, rapido, e poco o niente doloroso.
Non si angosci dunque, comunque si procederà non ci sarà da preoccuparsi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 101XXX

Iscritto dal 2009
La ringraziamo infinitamente per la sua celere risposta.
Abbiamo deciso di seguire il suo consiglio sperando che la bimba non si spaventi eccessivamente...
Grazie ancora e buon lavoro