Utente 100XXX
Buon giorno , sono un'ansiosa mamma che si pone alcune domande . Mio figlio
neo diciottenne , alcuni mesi fa mi ha detto che ha una curvatura al pene , siamo andati dall'urologo al Koelliker di Torino , ha notato che dalle foto che la curvatura è notevole , ha detto che è tutto a posto , però sarebbe meglio farlo vedere da un andrologo che effettua interventi al pene .
Siamo andati da un andrologo alla Pinna Pintor , ha confermato la diagnosi , la curvatura è del 45% , bisogna effettuare un intervento in day ospital alle Molinette , occorre perchè in futuro mio figlio con una curvatura del genere , non può avere rapporti sessuali. Mi chiedo , devo portarlo a vedere da un altro andrologo ? E' un posto delicato , soffrirà parecchio ? La percentuale di un esito positivo è alta ? Avra' qualche problema in futuro ? E'consigliabile l'anestesia locale ? Sono un po' preoccupata e mi auguro di avere scelto un professionista ottimo , che risolva questo problema , grazie e buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
capisco le sue ansie di mamma, da qui la rassicuro a ragion veduta. L' intervento di corporoplastica è ben standardizzato e non c' è nulla da inventare. Il post operatorio è tanquillo. Vista l' entità della curvatura è necessaria chirurgia per permettere penetrazione agevole. La percentuale di successo è 85%-90%. Personalmente preferisco anestesia generale, così non ho problemi di tempo. Faccia sapere se vuole.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
dache lato è la curvatura di suo figlio? Lui ha già provato ad avere rapporti sessuali?
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara signora,

una curvatura congenita dell'asta può creare "disagio estetico" al ragazzo che deve affrontare la propria personale vita sessuale nel momento in cui di debba "proporre o far vedere da qualche ragazza oppure può, concretamente, rappresentare una difficoltà "tecnica" alla penetrazione vaginale tanto più in rapporto a vagine giovani, non ancora dilatate dai parti e non ancora "aduse" alla attività sessuale penetrativa.
Qualche notizia in più la può trovare su www.erezione.org.
A Torino sia alle Molinette sia in altre strutture private potrà trovare validi professionisti.
Ognuno ha le sue preferenze di tecnica ( Nesbit, Yachia, a doppio-petto...) e di anestesia ( generale, peridurale, locale con sedazione) ma i risultati sono in genere buoni
Cari saluti