Utente 723XXX
Gentilissimi dottori,
sono una ragazza di 28 anni fidanzata con un ragazzo di 26.
Il ragazzo in questione ha la mamma, di 50 anni, malata di sclerosi multipla da circa 10 anni. La malattia è tenuta sotto controllo(fa una puntura di interferone alla settimana)e per fortuna non progredisce velocemente; ciò le permette ancora di condurre una vita normale, anche lavorativa.
So però la gravità della malattia e l'idea di un eventuale futuro insieme al figlio mi preoccupa. Mi chiedo infatti se c'è il rischio che i nostri eventuali figli possano essere esposti a forti rischi. Conosco una signora che ha un fratello giovane con la stessa malattia, ma che avanza molto più velocemente, che ha deciso di non avere figli per non essere esposta a rischi simili.
Gradirei quindi avere informazioni sull'aspetto genetico di tale malattia.
Grazie infinite.
[#1] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
28% attività
0% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
le sue preoccupazioni sono in parte giustificate.La genetica della malattia non è ad oggi chiara,si parla di predisposizione genetica alla malattia in una determinata famiglia ma non si può parlare di un gene nello specifico che possiamo identificare e ricercare per capire se ci ammaleremo di SM.
Quello che si può dire circa la malattia è che essa dovuta all'interazione di fattori ambientali e fattori genetici predisponenti e non è detto che il suo ragazzo o i suoi futuri figli abbiano la malattia.L incidenza inoltre si è visto essere maggiore nei soggetti di sesso femminile.Come diceva lei esistono delle varianti più "leggere" e gestibili e meno frequentemente delle varianti gravi rapidamente progressive.
Quindi in conclusione l'unica cosa che si può aggiungere circa la malattia è che chi appartiene ad una famiglia in cui ci sono casi di SM ha un rischio maggiore di ammalarsi ma c'è anche da dire che con ogni probabilità non vi si ammalerà mai!La sua preoccupazione è legittima ma ,giusto per farle un esempio,anche chi appartiene ad una famiglia in cui ci sono casi di tumore ha una probabilità maggiore di sviluppare un tumore per una verosimile predisposizione genetica...e di noi,chi non ha in famiglia un caso di tumore?allora non dovremmo più sposarci o avere figli?La saluto affettuosamente.
[#2] dopo  
Utente 723XXX

Iscritto dal 2008
Professore la ringrazio moltissimo per la sua risposta...ha ragione, è una predisposizione genetica...bisognerà avere fortuna!
[#3] dopo  
Dr. Flavio Borgomastro
28% attività
0% attualità
16% socialità
MOLFETTA (BA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
viva con serenità la sua storia.Cordiali saluti.