Utente 789XXX
Salve! Ho chiesto questo consulto perché da un pò di tempo avverto un certo fastidio ai testicoli, che parte dall'inguine.
Un mese fa circa (quando non avevo ancora nessun problema di questo tipo) ho avvertito un improvviso e acuto dolore al testicolo sinistro, così forte che ho deciso di andare in ospedale...Una volta arrivato li non c'era il medico specifico, allora mi hanno detto di ripassare la mattina dopo visto k il male si era calmato...La mattina dopo non sono ritornato perché stavo bene, però penso che sia stata una mossa poco saggia da parte mia. Dopo due settimane si è ripresentato il fastidio, ma diverso da prima...Ora sento un leggero fastidio all'inguine e ai testicoli, soprattutto quando sono fermo (ad esempio la sera nel letto, finchè non trovo una posizione comoda il fastidio rimane). Ho provato a cambiare slip e boxer, ma il risultato non è cambiato, il fastidio rimane. Ho notato anche che il testicolo sinistro è un pò più basso del destro (anche se magari è sempre stato così ma non l'ho mai notato), e mi da piu fastidio rispetto al destro (dalla parte destra il fastidio è quasi assente). Non pratico nessun tipo di sport, non ho mai avuto relazioni sessuali. Da quando avverto questo leggero dolore ho un piccolo problema di erezione, con la masturbazione fatica ad arrivare ad un'erezione, anche se comunque quando sono con la mia partner (siamo da poco insieme, ripeto non abbiamo ancora avuto rapporti) non ho nessun problema nel suo raggiungimento anche senza masturbazione, quindi penso che sia solo un fattore psicologico.
Domani andrò a richiedere un appuntamento da un andrologo, nel frattempo ho chiesto consulto a voi =)...Grazie mille in anticipo per eventuali risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
l'Andrologo domani avrà la possibilità di visitarla e di dirle qualcosa di specifico. Di fatti le ipotesi possono essere più d'una. La sua frequenza di eiaculazione è "regolare"? Di quanto è? A volte una ridotta frequenza può anch'essa determinare questa sintomatologia.
Ci sappia dire dopo la visita che cosa è emerso.
[#2] dopo  
Utente 789XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto grazie mille della risposta velocissima =).
La frequenza di eiaculazione è nella norma, ultimamente è ridotta con un massimo intervallo di 4 giorni per via del fastidio...Appena effettuerò la visita non tarderò ad aggiungere nuove informazioni
[#3] dopo  
Utente 789XXX

Iscritto dal 2008
Qualche giorno fa ho effettuato la visita dal mio medico di base anzichè dall'andrologo come avevo annunciato, e ha pensato subito a un presunto varicocele...Oggi ho effettuato un ecografia scrotale, e mi è subito stato detto che è presente per l'appunto un principio di varicocele...
Il fastidio che percepisco è abbastanza frequente, mi è stato detto che non è necessario operare ma se il fastidio persiste sarebbe consigliabile, considerata la mia giovane età? Prendo una visita dall'urologo per chiarimenti?
Grazie
[#4] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Concordo con la valutazione urologica.