Utente 142XXX
E’ da circa un mese e mezzo che faccio fatica a deglutire , sono stato a pronto soccorso dopo una prima visita dove si è evidenziato lo spostamento a dx dell’ugola , sono stato in reparto ORL per una visita specialistica , la diagnosi : disfagia per solidi e disfonia in sospetta flogosi alte vie aeree . Mi hanno dato del deflag 30mg 1 al g per 10 gg , e EGDS e/o Rx con contrasto . All’atto della visita ho fatto notare che nei giorni precedenti avevo la muscolatura del collo molto tesa , a un certo punto il muscolo sx del collo si è come sgonfiato , e il pomo d’adamo si è spostato sulla dx .Nonché la voce si è fatta molto roca , stranissima . Ho fatto notare che avevo un piccolo dolore tra la base del collo , dove lo sterno e la clavicola si uniscono . Per un periodo ho avuto una alterazione della temperatura 37.4-37.6 .
Ho fatto EGDS e ha dato esito negativo tutto nella norma , per quanto riguarda Rx con contrasto , negli ospedali vicino a me la fanno solo in casi particolarissimi e in ogni caso per pazienti ricoverati .
Attualmente sono ancora nella situazione iniziale . La difficoltà nel deglutire si manifesta dopo il quarto-quinto boccone , e per buttare giù devo bere acqua . Da circa dieci giorni quando mangio ho i muscoli lato sx del collo e anche in mezzo tra la clavicola e la spalla si tirano , quasi a farmi male . Nonostante abbia appetito , sono passato da 69 Kg a 63 Kg .
Non so se quanto sto soffrendo sia imputabile a un colpo si frusta occorsomi circa tre mesi fa , e di cui soffro ancora le conseguenze , sono nell’attesa della RM cervico lombare .
La mia sensazione è di una deviazione di tipo “ meccanico “ , anche perché la EGDS e negativa .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Omodei
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Potrebbe essere un divericolo esofageo cervicale.
Provi a fare un Rx esofago baritato con ricerca specifica del diverticolo faringeo.
Cordiali saluti
dr. Andrea Omodei