Utente 102XXX
Salve, vi scrivo per avere un vostro parere.Dopo un anno di ricerca di un figlio io(36 anni) e mia moglie(29 anni) abbiamo inziato i vari accertamenti ed è venuto fuori che lei è a "posto" e invece il mio spermiogramma era disastroso con 7 mil di spermi, immobili il 80%, forme anomale il 90% e motilità del 5%.A questo punto mi sono rivolto ad un andrologo il quale ha riscontrato un varicocele di 4° grado e una prostatite.Dopo cura antibiotica per la prostatite ho effettuato una cura a base di fiale di carnitina e altre compresse ma non ricordo il nome per 40 gg e dopo ho rieffettuato lo spermiogramma ed è migliorato;con 21 mil di spermi, motilità del 10%, immobili il 64% e forme anomale il 70%.Ora a parere del mio andrologo devo sottopormi all'intervento di varicocele, ma volevo chiedervi un parere a riguardo:secondo voi può migliorare la mia situazione vista la mia età?o conviene ricorrere alla fecondazione assistita senza aspettare ancora?Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
la correzione del varicocele ha la possibilità (ma non dà la certezza) di migliorare il quadro seminale.
La giovane età di sua moglie vi permette ancora di attendere prima di considerare la fecondazione assistita.
Dagli elementi a disposizione concordo con il suggerimento del suo andrologo.
Ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente, alla sua età le possibilità di migliorare lo spermiogramma dopo un intrevento di varicocele sono molto poche, ovviamente vista la banalità dell'intervento può anche farlo ma come detto dal collega deve prendere in considerazione l'ipotesi della fecondazione assistita.