Utente 102XXX
Gentili dottori,
vi richiedo un informazione, ovviamente so di poter contare poco di un consiglio via internet in quanto devo andare da un andrologo.
Ho 23 anni e un problema di curvatura dell'asta del pene verso sinistra...Durante la penetrazione con la mia ragazza, ho difficoltà di penetrazione, nel senso che un parte entra mentre trovo difficoltà nel penetrarla completamente; la curvatura sarà sui 30 gradi + o meno...Tuttavia qnd il pene torna in posizione normale sento tipo un fastidio al lato della curvatura come se si fosse tentato di "raddrizzare la curvatura". Volevo sapere se il fatto che entra solo il parte il mio pene nella sua vagina sia dovuto a un fatto di curvatura oppure meno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
mi sembra che nella sua comunicazione vi siano diversi aspetti:
1. curvatura del pene laterale sinistra di circa 30° che le dà fastidio (dopo la penetrazione). E' da considerare l'indicazione o meno ad una correzione della curvatura;
2. penetrazione incompleta. Questo aspetto non è necessariamente legato alla curvatura, può essere anche dipendende da ina incongruità di dimensioni (anche se è improbabile). A questa seconda domanda solo una valutazione specialistica può rispondere.
Ci faccia sapere dopo la valutazione andrologica.
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile signore la condizione di curvatura accentuata del pene è senz'altro determinante nel suo disagio in quanto lei stesso riferisce dolore e fastidio durante l'atto sessuale e riferisce anche una strana situazione al momento del ritorno alla normalità. Le curvature del pene possono essere malattie congenite oppure derivare dalla formazione di placche fibrocalcifiche interposte tra gli strati di tessuto che avvolgono i corpi cavernosi e che tendono ad aumentare di dimensioni arrecando più o meno disagio.
La patologia va pertanto adeguatamente inquadrata nell'ambito di una visita specialistica urologica.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le curvature congenite dell'asta possono creare problemi di "disagio estetico" o di difficoltà penetrative, specie nei rapporti con donne giovani, che non hanno mai partorito e che hanno una vagina "poco accogliente".
Qualche informazione in più su www.andrologia.lazio.it.
La eventuale correzione della curvatura non può che essere di tipo chirurgico e va valutata dal paziente e dal suo curante in un 'ottica che consideri anche gli aspetti funzionali
cari saluti