Utente 149XXX
cari dottori,5 giorni fa iniziai ad avere dei bruciori sul glande ma non gli diedi peso visto il rapporto sessuale con la mia compagna la sera prima e pensavo fossero state delle crolesioni.il giorno dopo inziai ad avere delle perdite di color bianco che aumentarono il giorno dopo.Mi recai allora dal mio medico di fiducia, il quale sentendo i miei sintomi e senza visitarmi , mi diagnosticò una candida e mi diede come cura una pastiglia di difulcan e pevaryl 1% x 1 settimana mattina e sera da applicare sul pene.Da ieri succede che il prepuzio sembra essersi ristetto e aver perso elasticità e con molta fatica riesco a scoprire il glande.vorrei chiedervi se può essere un effetto della cura o se devo rivolgermi ad un dermatologo immediatamente.la mia preoccupazione è tanta siccome non ho ma avuto problemi e ora non sò cosa fare e i pensieri sono tanti.vi ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentiel utente,
le situazioni infiammatorie del glande possono esitare in una situazione definita para-fimosi, ed è una situazione che se inquadrata bene e se viene eliminata la cuasa infiammatoria primaria (anche un'infezione candiosica può creare una para-fimosi) è risolutiva.

Le consiglio di recarsi a videat specialistico dermatologico.

Cari Saluti
Dott. Luigi Laino
Dermatologo e Venereologo, Roma
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Non sottovaluti la terapia medica perchè in caso contrario rimane esclusivamente la soluzione chirurgica della frenuloplastica!
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica Estetica
www.claudiobernardi.it
[#3] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
8% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Il mio consiglio prima di rivolgersi al chirurgo plastico è di rivolgersi ad un urologo o un dermatologo che possano inquadrare la malattia e fare diagnosi anche con esami di laboratorio, e solo dopo quando ci sia stata la guarigione completa se ci dovessero essere esiti di parafimosi o fimosi pensare alla soluzione di tipo chirurgico.
La saluto cordialmente.