Utente 986XXX
Diversi anni fa in occasionedi un ricovero per dolore toracico mi hanno fatto una coronarografia il cui referto diceva: Tronco comune: indenne da lesioni significative, Ramo IVA: stenosi lungs 55% al terzo medio con aspetto disomogeneo, Ramo Cx: indenne da lesioni significative, Coronaria destra: irregolarità al terzo medio, stenosi al 40% distale
Dopo due anni in un altro ricovero mi hanno fatto un altra coronarografia il cui referto dice: Ventricolo sinistro: normali dimensioni, pareti ipertrofichr, normale cinetica. F.E. conservata, Coronaria sinistra: irregolare, Coronaria destra: stenosi del 30% nel tratto intermedio
La mia domanda sarebbe: è possibile che le coronarie si siano ripulite e le stenosi non esistono più nella gravità della prima coronarografia oppure una delle due è meno accurata? E' possibile che le stenosi si recuperino come mi ha detto recentemente un medico oppure una volta creata la placca non si riassorbe più?

Altra domanda: è normale che la pastiglia sublinguale di Carvasin 5 entri in funzione non prima di 20-30 minuti, cioè quanto tempo bisogna aspettare prima che funzioni visto che mi sembra sia diversa dalla trinitrina?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Da un punto di vista biochimico c'è una differenza tra l'isosorbide di nitrato(carvasin) e trinitina ma se entrambe le preparazioni vengono date in forma sublinguale il loro tempo di azione è di pochissimi minuti e non ci sono sostanziali differenze,20-30 minuti si possono riferire alle pastiglie che vengono ingerite normalmente e non in forma sublinguale(altrimenti se per la forma sublinguale ci volessero 30 minuti perderebbe il suo scopo fondamentale cioè una azione molto rapida e immediata!)
Per quanto concerne la coronarografia,è onestamente un po difficile che le coronarie si"ripuliscano";il processo di aterosclerosi coronarica è continuo e irreversibile,può solo essere rallentato con il controllo dei fattori di rischio e la terapia medica adeguata;la diferenza è da ascriversi ad una diversa valutazione del livello di stenosi coronarica all'esame che è operatore dipendente.
cordialmente
dr.Annoni
[#2] dopo  
Utente 986XXX

Iscritto dal 2003
Grazie per la pronta risposta, immaginavo che le coronarie non si ripulissero da sole, lo strano non è tanto nella valutazione percentuale dell'occlusione ma della coronaria con un'occlusione del 30% nella prima coronarografia e nella seconda con una struttura irregolare.

Per quel che riguarda il Carvasin sublinguale non potrebbe essere per il fatto che mettendolo sotto la lingua ci impiega molto a sciogliersi? Non ho mai guardato quanto tempo ci impiegasse a sciogliersi ma valuto che passino poco più di 10 minuti e praticamente sempre quando lo faccio scivolare da sotto la lingua lo trovo quasi intatto, forse sarebbe meglio che lo tenessi in bocca sopra e non sotto la lingua? Potrebbe essere questo il motivo per cui ci impiego tanto a far passare il dolore?