Utente 223XXX
Gentili dottori,vorrei porvi una domanda,la cui risposta per me è di molta importanza.Sono una ragazza di 30anni,il 18 marzo del 2008 mi sono sottoposta a mezza iniezione di botox sulle rughe glabellari,per la prima e unica volta.Ad inizi di maggio ho avuto un gonfiore all'occhio destro,l'oculista pensava fosse congiuntivite,ma io non guarivo.La storia è continuata fino a novembre,mese nel quale il problema si è esteso pure al sinistro.A dicembre ho un ulteriore peggioramento.Vengo ricoverata,sottoposta agli accertamenti del caso,e la diagnosi è "pseudotumor dell'orbita con dacrioadenite e disomogeneità delle ghiandole salivari".I dottori sospettano una sjogren,io sto aspettando i risultati delle analisi.Quel che mi chiedo:io prima del botox non avevo nessun problema,avevo una tiroidite di hashimoto in fase eutiroidea.è stato il botox a creare questo disastro?se non l'avessi mai fatto,non mi troverei così?
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la biochimica della tossina botulinica e gli eventi di tipo autoimmune che sottendono ad una s. di Sjogren (nel suo caso da confermare) sono piuttosto distanti tra loro; non metterei in relazione i due eventi.

Se in futuro vorrà ricorrere a trattamenti estetici iniettivi, per evitare il rischio di indurre reazioni spiacevoli del sistema immunitario, è preferibile che utilizzi preparati biologici di stimolo in dosi minime (omeomesoterapia estetica).

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore,la ringrazio per la risposta.Non penso proprio che mi sottoporrò più ad un trattamento estetico,date le mie condizioni di salute.Ho fatto solo una volta una iniezione di botulino,anzi neanche una,ma metà..Il mio stato psicologico è quel che mi preoccupa di più,e anche ai dottori,perchè mi sento come una idiota che per un paio di rughe ora si trova a lottare per vivere...Vorrei tanto che non ci fosse un legame tra il botox e questa malattia,almeno per sollevarmi dai sensi di colpa...però non faccio altro che pensare:"il 18 marzo ho fatto il botox...da maggio sono cominciati i problemi,perchè?"
[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non deve ragionare in questi termini:
i risultati delle analisi devono ancora arrivare, nella peggiore delle ipotesi quei disturbi si trattano bene e non si addossi colpe mettendo in relazione il botulino con lo stato attuale!
A presto.
[#4] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Purtroppo gli edemi orbitari mi danno molto fastidio,e già mi hanno dettto che è difficile che regrediranno...Inoltre già si sono seccate le mucose,sono sempre stanca.In più sento le fauci secche,ho diminuizione di saliva..Ho una dacrioadenite cronica,il che vuol dire che andrò incontro a cheratocongiuntivite secca.Ho avuto anche dolri passeggeri al fegato e ai reni.Ho soli 30anni,e vedo solo un futuro triste davanti a me,pieno di problemi...non sono più la ragazza di una volta..
[#5] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi dispiace, comprendo il suo stato d'animo, ma non condivido affatto le proiezioni nel futuro!
Che terapia ha seguito e sta seguendo?
Proprio perchè ha trent'anni deve sentirsi ancora piena di risorse e proiettarsi verso il miglioramento e la guarigione!
Ha mai provato a chiedere aiuto alla medicina integrata?
Qualcuno le ha detto che esistono medicinali biologici di regolazione (organoterapici, omeopatici, omotossicologici) che potrebbero aiutarla? Nulla di assolutamente certo ma una strada da percorrere!
Mi tenga aggiornato con i risultati delle prossime analisi...e un caro saluto.
[#6] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
per ora sto prendendo solo il celebrex,perchè stiamo aspettando i risultati delle analisi.Non penso ci sia guarigione per questa malattia.In piùho anche un problema di secchezza vaginale,ed ho paura ad avere rapporti.A 30ANNI MI SENTO FINITA
[#7] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi perdoni ma confermo il mio disaccordo, pensa male, depressa e demoralizzata si, ma non è affatto finita.
[#8] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Mi sento finita e la cosa più grave,è che sono stata io a rovinarmi la vita...Dottore,sinceramente ,non pensa cche la tossina botulinica stando per 4-5 mesi nella fronte,abbia causato un impazzimento del sistema immunitario e generato una malattia autoimmune?non è il contatto con una tossina o una sostanza chimica e la predisposizione genetica che attivano il meccanismo autoimmune?Io non faccio altro che pensare che se non avessi fatto quella mezza iniezione,ora non starei così.
[#9] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Carissima,
non avrei alcun motivo per riportarle un parere impreciso;
l'azione del botulino interviene sulla trasmissione degli impulsi elettrochimici che contraggono le fibre muscolari,
è circoscritta e si limita a questo.
Da qui a costruire l'evento di una malattia autoimmune c'è molta strada e perciò la invito ancora a non sentirsi responsabile per l'accaduto.
[#10] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Ma non è pur sempre una sostanza velenosa?il mio sistema immunitario forse si è impazzito...Cmq ho letto che è meglio non somministrare la tossina botulinica a chi è malato autoimmune..Perchè?io allora avevo una tiroidite di hashimoto e non lo sapevo...
[#11] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Valutare questi aspetti non le giova...
[#12] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
in che senso?
[#13] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Nel senso che si attribuisce responsabilità che non sono sue e si danneggia psicologicamente.
[#14] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2006
Beh,se avessi usato un pò di cervello,probabilmente non mi ritroverei così.Purtroppo allora non sapevo di avere una tiroidite autoimmune,altrimenti non l'avrei fatto.Perchè è meglio non applicarlo nei malati autoimmuni?Neanche il chirurgo me lo aveva chiesto però.Ora non sto bene,e questo è il dato attuale...