Utente 148XXX
Salve. Dalla seconda metà di marzo ho un gonfiore sotto la mandibola lato sx.
Subito mi sembrava che potesse essere una ghiandola, dopo una settimana circa mi sono recato dal mio medico curante che mi ha precritto un'ecografia, pensando fosse un "calcolo alla ghiandola salivare", e anche Augmentin per una settimana e Ananase per 8 giorni senza successo.
Intanto arrivò il giorno dell'ecografia (12 aprile) e li la dottoressa mi fece anche il prelievo con agoaspirato e conseguente esame istologico. Quel giorno altri medici vedendo sommariamente il problema mi consigliarono di effettuare una serie di controlli del sangue per vedere se si poteva trattare di una semplice mononucleosi (..che io ho già avuto 10 anni fa) ma tutti mi rassicurarono del fatto che sembrava qualcosa di non grave.
A fine aprile ho ritirato l'esame istologico e l'ecografia con questo esito "popolazione linfonoide polimorfa comprendente piccoli linfociti, plasmacellule, elementi dei centri germinativi e macrofagi. I reperti orientano per una lesione di natura reattiva".
Quindi niente di grave.
Gli esami del sangue non presentano irregolarità tranne due valori: acido urico 3,2 mg/dl (invece di 3,4 < >7) e monociti 3,3 (invece di 4 < > 12).
Il test sulla mononucleosi risulta negativo.
Nel frattempo io inizio a preoccuparmi e ogni tanto ad avvertire una lieve linea di febbre e secchezza alla gola. La grandezza del linfonodo rimane uguale.
Il medico curante vedendo gli esiti delle analisi mi prescrive un'altro antibiotico -levoxacin- per 10 giorni ma nessun risultato. La secchezza della gola rimane e ogni tanto mi viene un'indebolimento generale con improvvisi attimi di calore (tipo febbre). Intanto ho prenotato una seconda ecografia e una visita dall'otorino.
Sinceramente ho paura che sia qualcosa di serio, visto che in due mesi questo linfonodo non è cambiato affatto.
Secondo Voi cosa potrebbe essere e cos'altro dovrei fare?
Grazie,
Antonio, 29 anni.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Caro Antonio,

da quello che scrivi si evince che non si tratta di nulla di grave. Spessissimo si osservano delle linfoadenopatie sottomandibolari o laterocervicali ma la stragrande maggioranza delle volte si tratta solo di linfonodi infiammatori reattivi. Vista la sede dell'ingrandimento linfonodale direi che sarebbe il caso di effettuare una accurata visita odontoiatrica ed un ortopanoramica. Un problema odontoiatrico potrebbe dare facilmente un ingrandimento di un linfonodo. Direi che le sensazioni che avverti potrebbero più essere legate ad uno stato emotivo di preoccupazione che non a qualcosa di tangibile. Inoltre il fatto che il linfonodo non si sia modificato in due mesi è una cosa che ulteriormente depone per un processo benigno infiammatorio, processo che non si risolve con antibiotici ed antiinfiammatori poichè, se di partenza odontoiatrica, è necessario curare prima la parte malata localmente.
Raccomandando la massima tranquillità, certo che non si tratti di nulla di serio porgo cordialissimi saluti

Dr. Carlo Pastore
[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
sono pienamente d'accordo con il dr. Pastore che non ci siano elementi da giustificare una preoccupazione
in senso oncologico.
[#3] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per le risposte
i più Cordiali saluti,
Antonio S., Varese.
[#4] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2006
Buonasera, un aggiornamento della situazione:
-oggi ho effettuato una nuova ecografia al collo, nessuna novità, il linfonodo è rimasto invariato rispetto all'ecografia fatta l'11 aprile (2,3 cm) così come gli altri linfonodi più piccoli nelle vicinanze di quello principale.
- ho effettuato l'ortopanoramica e il medico mi ha detto che non c'è nessun problema ai denti.
-ho ritirato gli esami del sangue che ho fatto la settimana scorsa, tutti i valori nella normalità, tranne il VES (13 mm/ora).
- domani ho in programma una visita dall'otorinolaringoiatra.

(Comunuqe continua il fastidio alla gola, con bisogno di schiarire in continuazione la voce.)

Avendo escluso il problema di natura odontoiatrica quale altra può essere la causa?
Grazie
Antonio S.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Antonio,

anche un fatto otorinolaringoiatrico può determinare la situazione che descrivi. Senza dubbio è utile il consulto del collega otorinolaringoiatra. Comunque sicuramente non si tratta di nulla di grave.

Un cordialissimo saluto

Dr. Carlo Pastore
[#6] dopo  
23297

Cancellato nel 2008
Gentile paziente

condivido con i colleghi la certezza di esclusione di interessamento oncologico della sintomatologia refertata in area mandibolare.Anch'io le confermo diagnosi di linfonodi ingranditi e reattivi che trovano giustifiazione diverse, cure dentarie pregresse, antibioticoterapia di recente attuazione o anche il fattore stress che in questo periodo certamente sara' alto.
In genere si risolve dopo un breve periodo e spontaneamente; se la sintomatologia si dovesse presentare impegnativa prenda antinfiammatori come il Danzen che in genere risolve.

DOTT.VIRGINIA A.CIROLLA
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La visita otorinolaringoiatrica La tranquillizzerà ulteriormente, tenendo presente che linfonodi reattivi
di scarso significato in senso oncologico, possono persistere per periodi anche non brevi.
[#8] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2006
Salve, innnazitutto volevo ringraziarVi tutti per gli interventi dei giorni scorsi, ho effettuato la visita Otorinol..... e il dottore ha deciso di farmi fare un'ulteriore agoaspirazione dopo quella effettuata il 10 aprile scorso.
Alcuni medici mi hanno detto che si potrebbe optare per l'asportazione del linfonodo. Io vorrei sapere se questo è davvero necessario o se c'è la possibilità che questo linfonodo si ritiri spontaneamente ( ..e fra quanto tempo?). Considerando che ormai è comparso da tre mesi e non mi da nessun fastidio se non questa gola secca (...e un'po' di paura!) cosa dovrei fare ancora?
Ci sono delle precauzioni da prendere o delle accortezze da tenere presente visto che mi appresto ad andare in vacanza?
Grazie a tutti.
Antonio.
[#9] dopo  
Utente 148XXX

Iscritto dal 2006
Salve,
volevo avere notizie riguardo l'asportazione del linfonodo sottomandibolare a cui mi riferivo nell'intervento precendente.
Grazie